menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Dirigente della Mobile Enrico Biasutti in conferenza stampa

Il Dirigente della Mobile Enrico Biasutti in conferenza stampa

Da anni maltrattava la madre: denunciato un 50enne trevigiano

L'uomo era tornato a casa della madre dopo una relazione finita male con la ex compagna. Da quel momento sono state violenze di continuo

TREVISO - Ha maltrattato per ben 6 anni la madre che viveva in casa con lui, causandole diverse ferite anche gravi, ma solo nelle ultime settimane il caso è arrivato all'attenzione della squadra mobile di Treviso che ha prontamente denunciato per violenza domestica un 50enne trevigiano.

La coppia italiana, madre quasi 80enne e figlio quasi 50enne, risiedono nella stessa abitazione a Treviso. Lui è commerciante e padre di famiglia e da quando è tornato nella residenza familiare sei anni fa, è completamente cambiato sotto il punto di vista caratteriale. Infatti, prima di tornare dalla madre, l'uomo era stato lasciato dalla propria compagna, fatto che gli aveva causato un forte trauma psicologico dal quale non si è più ripreso, portandolo addirittura a comportamenti di frustrazione spesso violenti nei confronti dell'ottantenne madre convivente.

Dalle indagini è purtroppo risultato che l'uomo andava spesso in escandescenze per futili motivi, come lo spostamento di oggetti personali o il riordino della propria stanza e a quel punto iniziavano calci, pugni e schiaffi all'indirizzo della madre, inerme di fronte al proprio aguzzino. Tante erano le ferite riportate che diverse volte si è dovuta recare dal medico di famiglia per le cure del caso, sempre però mentendo riguardo alle vere cause dei lividi. Il medico dal canto suo aveva anche intuito che qualcosa non andasse, ma mai si sarebbe aspettato quanto in realtà accadeva in casa dell'anziana donna. 

Fortunatamente però negli ultimi mesi qualcosa nell'animo della signora è cambiato, soprattutto dopo le sentite conseguenze di diverse fratture alle costole che aveva subito in passato e che la costringevano a portare persino un busto. Molti sono stati i pianti con i familiari e le notti insonni, ma il 50enne era arrivato perfino a minacciare di morte la donna nel caso si fosse rivolta alle autorità e a minacciare di bruciare le case dei parenti se questi si fossero intromessi nelle sue questioni private. Ai primi di settembre però la svolta: la donna ha ascoltato un trasmissione televisiva sulla violenza alle donne e si è convinta a chiamare il Telefono Rosa del Centro Antiviolenza di Treviso.

A quel punto, nelle prime settimane di settembre,è intervenuta la polizia d'accordo con la signora e dopo alcune indagini il 50enne nella giornata di sabato è stato definitivamente denunciato per maltrattamenti in famiglia e fatto oggetto di un provvedimento cautelare che gli impone di non avvicinarsi sia all'abitazione familiare che alla madre. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento