Diplomati 33 nuovi tecnici superiori all’Its Agroalimentare di Conegliano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Diplomati 33 nuovi Tecnici Superiori all'ITS Agroalimentare di Conegliano

Sono 33 gli studenti che il 17 luglio scorso hanno conseguito il diploma di "Tecnico superiore per il controllo, la valorizzazione e il marketing della produzione agrarie, agroalimentari e agroindustriali ad indirizzo commercio estero" presso la Fondazione Istituto Tecnico Superiore, all'interno del campus della Scuola Enologica di Conegliano.

Sono rispettivamente 22 gli studenti appartenenti alla sede di Conegliano e 11 quelli appartenenti alla sede distaccata di Bardolino (VR), che nel corso della settimana scorsa si sono ritrovati presso la sede principale del corso per sostenere le prove scritte ed orali dell'Esame di Stato.

Dopo un percorso di due anni altamente professionalizzante per il settore agroalimentare, diviso tra lezioni in aula e stage aziendali, gli studenti hanno potuto certificare le nozioni apprese. Le loro competenze spaziano dalla conoscenza approfondita delle principali filiere di prodotti made in Italy, alla commercializzazione a livello nazionale ed europeo dei prodotti, conoscendo la legislazione, la logistica, il controllo qualità ed i principali aspetti economici.

Inoltre, hanno affinato le proprie conoscenze attraverso 800 ore di stage presso diverse aziende del settore, potendo toccare con mano la realtà produttiva locale.

Alcuni studenti si sono già assicurati un contratto di lavoro, ottenuto grazie a questo bagaglio non indifferente di esperienza acquisita. Lo scorso anno il 70% dei corsisti neodiplomati aveva trovato lavoro a 6 mesi dal diploma.

"Siamo molto soddisfatti per i risultati ottenuti; ci sono stati dei voti interessanti e certi project work presentati per l'esame orale erano dei business plan immediatamente realizzabili e solidi, segno di come il corso dia agli studenti un'impronta concreta e rapportata alla realtà." ha detto la Prof.ssa Damiana Tervilli, Dirigente Scolastico dell'Istituto di riferimento dell'ITS, l'ISISS "G. B. Cerletti" di Conegliano, e Direttore dei corsi ITS.

Il Prof. Alessandro Sensidoni, Presidente della Commissione d'esame, al termine dei lavori ha aggiunto: "Rispetto alla situazione della formazione professionale nazionale ho avuto il piacere di presiedere una sessione d'esame veramente eccezionale. E' mia volontà di affermare questo aspetto indipendentemente dalle votazioni attribuite poiché queste, purtroppo, non rispecchiano il valore dei singoli candidati né tantomeno rispondono della valutazione curriculare dei corsiti.".

Sensidoni, Professore Ordinario dell'Università degli Studi di Udine, ha spiegato: "La prova INVALSI (una delle due prove scritte, ndr) attribuisce un punteggio minimo di 18 ed un massimo di 30 ma solo teoricamente, perché a mia memoria (ho esperienze dal primo anno di attivazione dei corsi ITS) non è stato mai assegnato il punteggio di 30. Dal mio punto di vista, in conclusione a queste giornate di soddisfazione professionale condivisa con il Dirigente Scolastico dell'ISISS Cerletti, Prof.ssa Damiana Tervilli, e con tutta la Commissione, (ho piacere di ricordare il Sig. Fiorenzo Girardi, il Dott. Marco Golfetto, il Dott. Mario Paronetto e il Prof. Daniele Vaccari) dovuta alla condivisione della formazione di futuri professionisti in un settore importante come l'agroalimentare, c'è il contrappunto della scarsa considerazione di questi risultati raggiunti che rappresenta per noi uno sprone ed un impegno nella comunicazione e nella formazione di una rete di diplomati ITS."

Si ricorda che ad ottobre sarà attivato un nuovo corso biennale in entrambe le sedi, e le iscrizioni sono ancora aperte.

Fondazione Istituto Tecnico Superiore

Nuove tecnologie per il made in Italy

Comparto agroalimentare e vitivinicolo

Segreteria ITS - Contatti: its.conegliano@aruba.it - 0438/61421

Torna su
TrevisoToday è in caricamento