Lo ricoverano in ospedale, la figlia gli svuota e vende la casa

Protagonista della travagliata vicenda un 70enne disabile, costretto a lasciare città e proprietà per sfuggire alle angherie della famiglia

Appena il tempo di curarsi in ospedale e gli svuotano casa per venderla. E la storia di 70enne trevigiano disabile, finita sul tavolo della procura di Treviso e riportata dal quotidiano La Tribuna di Treviso.

L'uomo ha citato in giudizio la figlia, con compagno e figlio, accusandoli di aver sfruttato le sue condizioni di salute per privarlo di tutti i suoi bene.

I fatti risalgono all'aprile 2008. L'anziano viene ricoverato al Ca' Foncello in seguito a un'emorragia cerebrale. Dopo due settimane di degenza, al momento di essere dimesso, scopre di non avere più una casa a cui fare ritorno.

A informarlo della novità la figlia, che lo accompagna a casa della ex moglie. Ma qui la permanenza è resa difficile dalle cure di cui il 70enne ha bisogno. Così la figlia propone al padre un breve "soggiorno" in una struttura attrezzata, mentre lei si preoccupa di vendere la casa per trovare un appartamento dove - dice - vivere tutti insieme.

Durante la "vacanza" forzata - spiega l'uomo nella denuncia - figlia e genero gli fanno firmare uno scritto in cui si obbliga a corrispondere loro 25mila euro per lo smaltimento dei materiali della sua vecchia attività di elettronica, somma che l'anziano non paga.

Il compagno della figlia allora gli fa causa. Il 70enne viene giudicato in contumacia (non è in grado di presentarsi in tribunale) e condannato a pagare i 25mila euro con tanto di pignoramento della pensione e dell'accompagnatoria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per uscire dall'incubo, l'uomo ha abbandonato proprietà e città, rifugiandosi presso la sua ex badante, in Emilia Romagna, e ora chiede giustizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gioca al Lotto e vince 165mila euro centrando una quaterna

  • E' morto Tommaso, il bimbo di Dosson schiacciato da un cancello

  • Ex Caserma Serena: 133 migranti positivi al test del tampone

  • Disperate le condizioni del bimbo schiacciato da un cancello scorrevole

  • Coronavirus, Zaia: «In Veneto misure prorogate fino al 15 ottobre»

  • Superenalotto, doppia vincita nel weekend in provincia di Treviso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento