Costringono disabile di Vedelago a spese folli, denunciati tre truffatori

Un rom e i gestori di un autosalone di Paese sono accusati di aver raggirato un uomo affetto da una grave malattia mentale. In poco meno di un anno gli avrebbero sottratto 20mila euro

Approfittavano della sua malattia mentale per prosciugargli il conto corrente. Sono stati denunciati per circonvenzione di incapace e truffa un rom 48enne di Paese e un 41enne di Paese  e un 35enne di Ponzano Veneto, gestori di un autosalone di Paese.

Loro vittima un uomo di Vedelago, affetto da una grave malattia mentale.

Secondo le indagini dei carabinieri il trio avrebbe chiesto un finanziamento di 12mila euro a una banca trentina, sostituendosi all’uomo, per acquistare un’automobile.

Il rom avrebbe adescato la vittima, utilizzato a sua insaputa per altre truffe, mentre i due complici avrebbero chiesto il finanziamento. Per farlo avrebbero iscritto la vittima alla Camera di Commercio e gli avrebbero intestato una partita Iva come grafico web, facendogli aprire diversi conti correnti postali e bancari, con tanto di libretti di assegni usati poi dal rom e altri tre compagni residenti nella Marca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra il settembre 2011 e il febbraio 2012 i truffatori avrebbero sottratto all’uomo di Vedelago circa 20mila euro e ora sono stati denunciati per dai carabinieri di Castelfranco Veneto per circonvenzione di incapace e truffa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento