Bottega lancia nuovo impianto unico in Europa e balla la samba a Rio con i prodotti di punta

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

TREVISO - Un impianto a riciclo continuo dell'acqua che utilizza un circuito chiuso per il raffreddamento degli impianti di distillazione. Con ogni probabilità è l'unico in Europa. E' una delle novità assolute dell'aziende di Bibano, presente anche al Cibus di Parma in questi giorni, e vera e propria icona nel mondo dei distillati d'autore da cinquant'anni a questa parte, in Italia e nel mondo.

Una vera e propria news a livello mondiale, che vedrà anche l' installazione di un impianto per la distillazione dell' Amarone, tra i più richiesti nel territorio. A questa news ne seguono altre, molto importanti soprattutto per il territorio trevigiano e per la propria visibilità nel mondo, a partire dalla partecipazione tra qualche giorno negli aeroporti di Rio di Janeiro e di San Paolo di sei avvenenti ragazze vestiste da arbitro che offriranno i prodotti Bottega ai passeggeri compreso un cocktail locale, la Caipirina, fatta con la grappa, prosecco, valpolicella e limoncello.

La Distilleria Bottega ha chiuso il 2013 con un giro di affari pari a 38,3 milioni di euro, mentre nei primi quattro mesi del 2014 ha registrato una crescita del 13%. Si prevede, per fine anno, un fatturato di 41 milioni di euro. Con 105 dipendenti e 7 nuove assunzioni a tempo determinato, e 20 a tempo indeterminato vanta di un team commerciale composto da sole donne, mente in azienda stessa si parlano complessivamente una ventina di lingue.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento