rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Cronaca Possagno

Espulso dall'Italia, girava con documenti falsi: 51enne arrestato

Il protagonista della vicenda è un cittadino macedone fermato alla barriera di Trieste Lisert con numerosi documenti falsi, tra cui una carta d'identità emessa dal Comune di Possagno

Nel pomeriggio di giovedì 18 novembre la volante del commissariato "Duino Aurisina", presso il casello di Trieste Lisert, ha controllato un'auto con targa italiana e due soggetti a bordo.

Come riportato da TriestePrima, il guidatore ha mostrato agli agenti una patente romena in cui si diceva che era un cittadino moldavo naturalizzato romeno. Il passeggero, invece, era di origine macedone. Gli accertamenti svolti poco dopo hanno accertato che la patente era falsa in quanto l’uomo, A.B., di anni 51, non aveva mai conseguito quel titolo alla guida, e non era neppure cittadino né rumeno, né moldavo. Portato negli uffici per i dovuti accertamenti, dopo varie verifiche A.B. risultava essere un cittadino macedone, espulso dall'Italia. Inoltre, era in possesso di una carta d’identità italiana, emessa dal Comune di Possagno a seguito dell’esibizione di documentazione apparentemente regolare. A.B. aveva, infine, nascosto nel portaoggetti una carta d’identità romena originale, documento valido per l’espatrio, attestante le proprie false generalità moldave ma mai ufficialmente emessa da quello Stato.

Al termine di tutte le verifiche il 51enne macedone è stato arrestato per il possesso di un documento falso valido per l’espatrio, e denunciato in stato di libertà per il falso in atto pubblico, il possesso della patente falsa e la violazione al divieto di reingresso a seguito dell’avvenuta espulsione. Nella mattinata di martedì 23 novembre si è tenuto il processo per direttissima al termine del quale il Giudice ha convalidato l’arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Espulso dall'Italia, girava con documenti falsi: 51enne arrestato

TrevisoToday è in caricamento