menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Donare è vivere due volte": a Treviso ora si può essere donatori di organi e tessuti

I primi ad aderire all'iniziativa, in cui si manifesta la propria volontà sulla carta d'identità, sono stati il sindaco Giovanni Manildo e l'assessore Anna Caterina Cabino

TREVISO Da oggi si potrà manifestare presso l'ufficio anagrafe del Comune di Treviso la possibilità di diventare donatori di organi e tessuti attraverso una dichiarazione resa in occasione del rilascio o del rinnovo della carta d’identità. La procedura è semplice: basta infatti compilare l’apposito modulo che verrà rilasciato dall’ufficio. Gli orari di apertura sono i seguenti: da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.30; il mercoledì dalle 14.30 alle 16.30: sabato dalle 9.15 alle 11.30.  

Le dichiarazioni possono essere rese sia presso l’AIDO oppure presso l’Ulss2 Marca Trevigiana. Per sensibilizzare sul tema venerdì 20 gennaio si farà un convegno a Palazzo dei Trecento organizzato dal Comune con la collaborazione di Ulss2 e AIDO.

L’incontro dal titolo "Donare è vivere due volte" informerà sul tema dei trapianti e darà la possibilità a famiglie o persone che hanno vissuto l’esperienza del trapianto di testimoniare l’importanza di questa possibilità. Nell’occasione sarà presente Giovanni Busnello padre di Francesco il primo donatore di cuore in Italia.  

Il primo amministratore ad aderire all’iniziativa è stato questa mattina il sindaco di Treviso Giovanni Manildo insieme all’assessore delegato Anna Caterina Cabino.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento