menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cento donatori per il piccolo Alberto, Zaia: "Grande esempio"

Il bimbo, ricoverato a Padova per una rara forma di leucemia, cerca un donatore di midollo. In cento hanno risposto alla richiesta

CONEGLIANO - “La guarigione del piccolo Alberto è intimamente legata al reperimento di un donatore di midollo compatibile, ma la speranza non ha confini e la gara di solidarietà in atto da parte di tante persone è da un lato garanzia che si sta facendo ogni sforzo, dall’altro straordinaria dimostrazione di solidarietà”. Con queste parole il presidente della Regione del Veneto, che tempo addietro aveva lui stesso lanciato un appello in questo senso, sottolinea la risposta eccezionale arrivata dalla gente: sono infatti già 100 le persone che si sono fatte avanti per far verificare la loro compatibilità ed effettuare eventualmente la donazione ad un bambino residente a Conegliano affetto da una grave forma di leucemia e ricoverato a Padova in attesa di un trapianto di midollo.

CONEGLIANO SI MOBILITA PER TROVARE UN DONATORE PER ALBERTO

“Una generosità che, ci auguriamo tutti con tutto il cuore, può aiutare a salvare una piccola vita, ma che costituisce anche – conclude il Presidente – un grande esempio che travalica i confini di un territorio per tramutarsi in insegnamento di impegno civile”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Attualità

L'Arsenale di Roncade ceduto al fondo francese C-Quadrat

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento