menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dormitorio per le persone senza fissa dimora: aperto fino alla metà di aprile

"Abbiamo cercato di stringere il più possibile sui tempi per rimettere a disposizione delle persone senza fissa dimora il servizio l'ostello notturno"commenta il vicesindaco Grigoletto

TREVISO Il dormitorio di via Pasubio resterà a disposizione delle persone senza fissa dimora fino alla metà di aprile. L’appalto per la fornitura per il servizio della gestione dei servizi socio-assistenziali a favore di persone in situazione di grave marginalità e difficoltà socio-economica è stato aggiudicato al raggruppamento temporaneo di imprese che si costituirà tra le cooperative sociali "La Esse" di Treviso, "Alternativa" e "Alternativa Ambiente" di Carbonera.

Il contratto, che prevede lo svolgimento di diversi servizi, avrà  la durata di sei mesi  e l'importo contrattuale è di 148mila 500 euro IVA. Il raggruppamento gestirà la comunità alloggio, l’asilo notturno e la mensa solidarietà, nello stabile comunale di via Risorgimento 9, l’attività socio-educativa, l’attività di inserimento lavorativi della durata di 5 giorni, retribuiti con voucher.

“Abbiamo cercato di stringere il più possibile sui tempi per rimettere a disposizione delle persone senza fissa dimora il servizio – commenta il vicesindaco e assessore alla coesione sociale Roberto Grigoletto – l’ostello notturno, nato con la nostra amministrazione, continua a dimostrarsi un servizio fondamentale per andare incontro alle esigenze delle fasce più deboli della nostra società”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento