rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca San Giuseppe / Via Serenissima

Home Festival, gli organizzatori ribattono: "E' un evento pulito"

Dopo la diffusione sui dati relativi ai controlli antidroga gli organizzatori replicano: "Chi si comporta male stia a casa, non tolleriamo"

A poche ora dalla diffusione dei dati sui controlli antidroga della guardia di finanza all’Home Festiva di Treviso, che ha segnalato 70 persone sequestrando un etto di droga tra cocaina, hashish, marijuana ed eroina, gli organizzatori intervengono “difendendo” il lavoro svolto e dissociandosi “dalle poche decine di persone che decidono di comportarsi in modo illegale. Non è più tollerabile – spiega Amedeo Lombardi – che per queste poche persone un intero sistema, un’intera città debba rischiare di subire danni all’immagine. L’Home Festival è un evento sano, onesto, pulito, meraviglioso e tale deve rimanere”.

L'ESITO DEI CONTROLLI ANTIDROGA ALL'HOME FESTIVAL

Lombardi precisa le intenzioni di voler ancora investire nei prossimi anni su questo evento: “Vogliamo migliorarlo e che la manifestazione diventi un punto di riferimento a livello nazionale ed europeo, per questo chiediamo a chi ha intenzione di comportarsi in modo scorretto di rimanere a casa, che nella nostra Home viviamo in un altro modo”. Conclude con un ringraziamento alle forze dell’ordine in una nota: “Grazie a loro alcune persone potenzialmente pericolose sono rimaste a casa. Per questo siamo contenti che i ragazzi trovati in possesso di sostanze illegali, per lo più spinelli, siano “solo” settanta, ossia una percentuale piccolissima di fronte alle oltre centomila persone che abbiamo ospitato”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Home Festival, gli organizzatori ribattono: "E' un evento pulito"

TrevisoToday è in caricamento