Cronaca

I droni per risparmiare: la rivoluzione dell'agricoltura

Se ne parterà in un convegno previsto per venerdì 6 marzo nell’ambito dell’Antica Fiera di Godega: “Risparmiare in agricoltura con i droni”

I droni all'Antica Fiera di Godega

GODEGA DI SANT’URBANO I droni per ridurre i costi nell’agricoltura. Secondo gli esperti una vera e propria rivoluzione che significa risparmio e sviluppo. Attraverso sensori ottici e termici di questi robot volanti, che fino a qualche anno fa si vedevano solo nei film di fantascienza e oggi sono ormai familiari nei nostri cieli, sarà possibile analizzare piante e terreni, e individuare in modo puntuale e quindi bloccare sul nascere le malattie della vite.

Se ne parlerà nel corso di un convegno previsto per venerdì 6 marzo nell’ambito dell’Antica Fiera di Godega, dal tema “Risparmiare in agricoltura con i droni” (alle 20.30 al Palingresso Fiera), fortemente voluto dall’assessore Paolo Attemandi. «Imprenditori agricoli non ci si inventa - afferma l’assessore-. Oggi c’è bisogno di molta preparazione e studio per avviare un’attività vitivinicola di successo. Il nostro compito è anche quello di offrire gli strumenti di formazione e informazione necessari, perché chi avvia o gestisce un’impresa agricola possa farlo al meglio, nell’interesse suo e dei consumatori».

Tutte le possibili applicazioni dei droni in quella che viene ormai comunemente chiamata “agricoltura di precisione” saranno dunque illustrate dai relatori del convegno di domani: Enrico Scaglia, titolare di Veneto Drone, che interverrà su “Il drone come strumento innovativo di assistenza all’agricoltore”; il prof. Alfredo Altobelli dell’Università di Trieste che illustrerà le “Tecnologie innovative di rilevamento in agricoltura”; il dott. Daniele Mion, esperto in rilevamento della vegetazione, che parlerà di “Rilevamento mediante droni: principali applicazioni operative”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I droni per risparmiare: la rivoluzione dell'agricoltura

TrevisoToday è in caricamento