rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca Ponte di Piave

Ecovandali al cimitero di Ponte di Piave: stangati due cittadini

Continuano i controlli a tappeto su tutto il territorio comunale contro il fenomeno dell’abbandono di rifiuti

Continuano i controlli a tappeto su tutto il territorio comunale contro il fenomeno dell’abbandono di rifiuti dove tra le zone sotto stretta osservazione dell'Amministrazione vi è l'area cimiteriale di Ponte di Piave. “L’ultimo episodio di eco-vandalismo – ha dichiarato il Sindaco Paola Roma - ha visto i cassonetti destinati alla raccolta dei rifiuti cimiteriali invasi di spazzatura proveniente da utenze domestiche. Spiace sottolineare la assoluta mancanza di rispetto verso l’ambiente e verso il territorio - prosegue Roma - ma voglio ricordare che l’Amministrazione comunale da sempre è attenta al fenomeno dell’abbandono dei rifiuti con la collaborazione dei cittadini, mettendo in campo tutte le risorse possibili con il supporto di Savno”.


"Da una verifica dei rifiuti presenti in loco – prosegue l’Assessore all’Ambiente Matteo Buso – la Polizia Locale è riuscita a risalire all'identità di un cittadino di Ponte di Piave e a un residente di un Comune limitrofo che saranno raggiunti dalle sanzioni pecuniarie appropriate. In queste occasioni, prezioso è il contributo degli operai comunali che si adoperano alla pronta sistemazione delle aree deturpate". L'Amministrazione, in stretta collaborazione con SAVNO Servizi, mantiene alta l'attenzione nei confronti della prevenzione e il contrasto all’abbandono di rifiuti a tutela del decoro cittadino e adotta il criterio di "tolleranza zero" per i cittadini che compiono atti di inciviltà nei confronti dell’ambiente a scapito dell’intera comunità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecovandali al cimitero di Ponte di Piave: stangati due cittadini

TrevisoToday è in caricamento