rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Cronaca Susegana

Caso Breda, la Fiom di Treviso chiede l’esame conciliativo

L’incontro tra l’organizzazione sindacale della Cgil e la parte datoriale si terrà con buona probabilità già nel corso della prossima settimana

SUSEGANA Dopo la notizia del licenziamento di Augustin Breda arrivata nella giornata di ieri, giovedì 15 giugno, la FIOM CGIL di Treviso, oltre aver messo a disposizione del dipendente allontanato da Electrolux nonché storica RSU aziendale, legali e struttura, secondo l’accordo interconfederale del 1966 e il CCNL dei metalmeccanici, ha chiesto all’Azienda l’attivazione dell’esame conciliativo al fine di negare il nulla osta al licenziamento. L’incontro tra l’organizzazione sindacale e la parte datoriale si terrà con buona probabilità già nel corso della prossima settimana. La FIOM CGIL trevigiana ribadirà anche in quella sede la contrarietà al provvedimento e alle modalità con le quali è stato adottato “che inoltre - sottolinea Enrico Botter, segretario generale FIOM CGIL di Treviso - lede le buone relazioni industriali”. “Esprimiamo ancora una volta la solidarietà del sindacato e dei lavoratori Electrolux nei confronti di Augustin - conclude Enrico Botter”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Breda, la Fiom di Treviso chiede l’esame conciliativo

TrevisoToday è in caricamento