Malattia incurabile, Enrico Crosato perde la vita a soli 27 anni

Quinto di Treviso in lutto per la scomparsa improvvisa del giovane, grande amante dello sport e degli animali. Il decesso nel giorno dell'Epifania, venerdì 10 gennaio l'ultimo saluto

Enrico Crosato (Foto di Daniela Trevisan tratta da Facebook)

Si è spento nel giorno dell'Epifania Enrico Crosato, 27enne di Quinto di Treviso, stroncato da un male incurabile che gli era stato diagnosticato appena un anno fa. La notizia ha fatto in poche ore il giro del paese dove Enrico e la sua famiglia erano conosciuti da moltissime persone.

Il giovane lavorava all'aeroporto Canova di Treviso ma le sue due grandi passioni erano lo sport e gli animali. Per anni ha giocato con la maglia numero 9 dello Sporting Quinto, la locale società di calcio a 5. Suo fratello maggiore, Devis Crosato, allena invece il settore giovanile dell'Ac Vedelago ed è il compagno di Martina Lorenzetto, campionessa di salto in lungo outdoor. Due fratelli cresciuti con la grandissima e sana passione per lo sport. Il papà Renzo, elettricista di professione, è stato per anni ex capogruppo in Comune e responsabile delle Politiche giovanili. Juventino sfegatato, è stato per anni tra i promotori di moltissime iniziative culturali del paese tra cui il Sil Art Festival. Insieme alla moglie Roberta, casalinga, avevano cresciuto con grande amore i loro due figli maschi. Devis è il primogenito, Enrico il più piccolo. Negli anni in molti avevano avuto la fortuna di conoscere Enrico nel ruolo di volontario presso il rifugio Enpa di Ponzano Veneto. Il suo amore per gli animali era sincero e contagioso. «Concedetemi un saluto ad un Angelo che ha riempito il nostro rifugio con la sua amorevole presenza e dedizione nel curare i nostri ospiti, con questo sorriso che non potremo mai scordare. A te dolcissimo Enrico Crosato vola in alto come solo gli angeli sanno fare, tu che lo sei sempre stato» è il commosso messaggio di commiato scritto da una volontaria dell'Enpa di Ponzano. Con la sua gentilezza e il suo carattere inconfondibile Enrico era riuscito a farsi strada nel cuore di moltissime persone. Un anno fa l'inizio dei primi problemi di salute. Una serie di forti dolori all'anca che si sono rivelati l'anticamera di una malattia incurabile. Le cure non hanno avuto l'effetto sperato e, in pochi mesi, il cuore di Enrico ha smesso di battere. Una tragedia che ha lasciato un intero paese sotto choc. Per chi volesse dare l’ultimo saluto ad Enrico, il rito funebre si terrà venerdì 10 gennaio alle ore 14.30 presso la chiesa di San Giorgio a Quinto di Treviso mentre il Santo rosario avrà luogo domani sera, mercoledì 8 gennaio, alle ore 18 sempre nella chiesa parrocchiale di San Giorgio. Dopo la cerimonia la salma verrà cremata. La famiglia ha chiesto a chi vorrà partecipare al funerale di non portare fiori ma di sostenere con delle donazioni lo Iov di Padova dove Enrico era stato ricoverato e assistito negli ultimi mesi di vita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

WhatsApp Image 2020-01-07 at 16.43.19-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Male incurabile, il sorriso di mamma Liliana si spegne a 47 anni

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

  • Malore fatale, operaio trovato morto in casa a 42 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento