rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca Mogliano Veneto

Muore dopo l'operazione a 61 anni: aperto un fascicolo per omicidio colposo

Enzo Stevanato, ex operaio della De' Longhi e socio storico del Lenza Club di Mogliano, ha perso la vita il 20 maggio all'ospedale di Mirano. Familiari e Pm intenzionati a fare chiarezza sul decesso

Entrato in ospedale a Mirano per rimuovere un banale polipo al naso ha perso la vita a 61 anni. È morto così Enzo Stevanato, conosciutissimo sia in provincia di Venezia (era originario di Martellago) che a Treviso dove aveva lavorato come operaio alla De' Longhi ed era da anni socio del Lenza Club di Mogliano Veneto che ha voluto tributargli un toccante messaggio sui social: «Caro Enzo, la tua bontà d’animo ci ha accompagnati in ogni pescata e di questo te ne saremo sempre grati. Grazie, ti porteremo sempre a pesca con noi». Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", la morte improvvisa di Stevanato ha portato il Pm di Venezia, Roberto Terzo, ad aprire un fascicolo per omicidio colposo contro ignoti. «Lui non c'è più, ma la verità di ciò che è successo è il minimo che gli dobbiamo» hanno scritto i familiari su Facebook. Senza figli, Stevanato non era sposato ma era molto legato alle due sorelle.

Lo scorso dicembre i primi problemi respiratori alla narice sinistra: dopo una visita nel reparto di Otorinolaringoiatria a Mirano era stato messo in lista d'attesa per l'intervento di rimozione del polipo, programmato però dopo un anno. A maggio le condizioni del 61enne si sono aggravate di molto: il naso non smetteva di sanguinare e, secondo la testimonianza dei familiari, per tre volte è finito in pronto soccorso prima di essere ricoverato e operato. Durante l'intervento i medici hanno riscontrato che il polipo aveva perforato un'arteria, arrivando fino all'osso. Il 20 maggio, a operazione conclusa, il 61enne sembrava in buone condizioni di salute. Il polipo era stato rimosso. Dopo aver chiamato la sorella per rassicurarla sulle sue condizioni, Enzo ha perso la vita all'improvviso sotto gli occhi della dottoressa che stava effettuando il giro di visite. Inutile ogni tentativo di rianimarlo. Venerdì 27 maggio c'è stata l'autopsia a Dolo. L'esito parla di un decesso avvenuto per una patologia cardiocircolatoria ma bisognerà attendere anche gli esami istologici e il deposito della perizia entro 60 giorni. La data del funerale verrà fissata, invece, la prossima settimana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore dopo l'operazione a 61 anni: aperto un fascicolo per omicidio colposo

TrevisoToday è in caricamento