Cronaca

Escursionista scivola per duecento metri e muore nel canale

G.G., residente a Pedavena, nel Bellunese, durante un'uscita in compagnia degli amici ha perso la vita. Inutile l'allarme lanciato subito

FELTRE Scivola sul terreno ghiacciato e prede la vita ruzzolando per 200 metri in un canale. Al rientro dalla cima del Monte San Mauro con alcuni amici, G.G., sessantenne di Pedavena (Belluno), secondo gli accertamenti stava procedendo distaccato rispetto al gruppo. Non vedendolo più, i compagni lo hanno cercato, finché non hanno rinvenuto le sue racchette nel punto in cui era caduto e hanno lanciato l'allarme al 118, che ha inviato l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore e una squadra del Soccorso alpino di Feltre.

Dopo una prima ricognizione, ostacolata dalle forti raffiche di vento, l'eliambulanza ha imbarcato un soccorritore di Feltre, conoscitore dei luoghi, in supporto alle operazioni. Purtroppo in un canale sotto la cima, a circa 1.450 metri di altitudine, è stato individuato il corpo senza vita dell'uomo. L'elicottero ha quindi calato con il verricello il soccorritore e il tecnico del Soccorso alpino dell'equipaggio, che hanno ricomposto e imbarellato la salma, poi recuperata e trasportata a valle. La squadra è invece andata incontro a piedi agli amici dell'escursionista che stavano scendendo dal monte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Escursionista scivola per duecento metri e muore nel canale

TrevisoToday è in caricamento