rotate-mobile
Cronaca Borso del Grappa / Via Monte Grappa

Passa la notte in cerca di caprioli da fotografare, stremato non riesce più a tornare indietro

Dissavventura giovedì mattina per un 44enne di Salzano in escursione sul Monte Grappa per fotografare i caprioli della zona in notturna. Alle prime luci dell'alba non aveva più le forze per rientrare. Sul posto il Soccorso alpino

Giovedì mattina, 1º giugno, verso le 8.40 il personale del Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa è intervenuto in aiuto di un escursionista sfinito dalla stanchezza. Il 44enne residente a Salzano (in provincia di Venezia) aveva lasciato l'auto a Baita Camol alle 4 di mattina per poi imboccare il sentiero 110 e andare a fotografare i caprioli presenti nei paraggi. Dopo aver a lungo girato, stanco e affaticato, ad un certo punto non è più riuscito a tornare indietro. A quel punto l'uomo ha contattato il 118 dicendo di trovarsi nei pressi di una casera in ristrutturazione, vicino a una strada sterrata. Risaliti alle coordinate grazie alla posizione whatsapp, una squadra lo ha raggiunto in fuoristrada a Casera da Usea, Prati di Borso, e lo ha riaccompagnato alla macchina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passa la notte in cerca di caprioli da fotografare, stremato non riesce più a tornare indietro

TrevisoToday è in caricamento