Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Ragazza trevigiana salvata dal soccorso alpino in una scalata

La giovane escursionista si è trovata bloccata su una parete rocciosa della Via Comici. Tempestivo l'intervento del soccorrso alpino

TREVISO- Un'escursione domenicale che ha rischiato di trasformarsi in una brutta avventura è accaduta nella giornata odierna a un'escursionista trevigiana. Secondo quanto riportato dalle prime fonti presenti sul luogo, la ragazza si trovava nella Via Comici, più precisamente sulla Punta Col de Varda, intenta a compiere una difficile scalata. Arrivata al secondo tiro del percorso però l'escursionista non è stata più in grado di proseguire e a causa dello spavento è rimasta bloccata sulla parente a strapiombo senza riuscire a scendere o a risalire.

Per sua fortuna, due tecnici del Soccorso alpino di Auronzo stavano rientrando da una scalata in quella zona e non appena hanno sentito la richiesta di aiuto si sono precipitati sul luogo dell'incidente. I soccorritori hanno risalito i due tiri e, dopo aver raggiunto la donna, l'hanno calata fino alla base. A Misurina una squadra con personale del Corpo forestale dello Stato era pronta a intervenire in supporto alle operazioni che si sono concluse senza problemi, evitando così che la scalata dell'escursionista potesse avere conseguenze ben peggiori. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazza trevigiana salvata dal soccorso alpino in una scalata

TrevisoToday è in caricamento