menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Escursionista trevigiano si perde sulle rocce sopra Longarone

Disavventura nella giornata di domenica per un escursionista di Silea che sbagliando sentiero si è ritrovato sperduto a 1200 metri di altezza

TREVISO- E' bastato un attimo di disattenzione per ritrovarsi sperduto tra le rocce insidiose delle Dolomiti. Protagonista di questa disavventura un escursionista trevigiano di Silea che si era recato nei pressi di Longarone per una camminata nella giornata di domenica.

Scendendo lungo il Valon de le Masnade, che da Forcella Nerville porta in Val del Grisol, S.N., 39 anni, ha smarrito la traccia del sentiero 528, finendo bloccato sopra verticali e pericolosi salti di roccia. Dopo alcuni attimi di terrore e smarrimento, l'uomo è riuscito ad avvisare i soccorsi.  Scattato l'allarme al 118, l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, ricevute dall'uomo le coordinate del punto in cui si trovava, lo ha presto individuato a circa 1.200 metri di quota. Sbarcato poco distante, il tecnico del Soccorso alpino dell'equipaggio è risalito per una ventina di metri sul ripido pendio e lo ha raggiunto. Recuperato con un verricello di 40 metri, l'escursionista è stato accompagnato a valle. Sul luogo del salvataggio era arrivata anche una squadra del soccorso alpino di Longarone, pronta ad intervenire in caso di possibili emergenze. Per fortuna tutto è andato per il meglio e l'uomo è tornato a casa senza nessun tipo di conseguenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento