Cronaca

Escursionista trevigiano scivola nel grato di un torrente per 15 metri

L'uomo, un 34enne di Treviso, è stato salvato dal soccorso alpino venerdì all'ra di pranzo a Sappada. L'allarme lanciato dal gestore del rifugio

TREVISO Scendendo dai Piani del Cristo, a Sappada, nel Bellunese, assieme a moglie e figlio, probabilmente si è avvicinato troppo al bordo di una cascata ed è scivolato finendo nel greto sottostante, circa quindici metri più in basso. Tanta paura venerdì all’ora di pranzo per un escursionista di Treviso, P.G., di 34 anni, che fortunatamente è stato messo in salvo dal soccorso alpino.

L’allarme è stato lanciato intorno alle 13 dal gestore del rifugio Rododendro, componente del Soccorso alpino della Val Comelico, che ha anche aiutato l'uomo a mettersi in un punto sicuro, in attesa dell'arrivo di una squadra del Soccorso alpino di Sappada.

Sei soccorritori, con il supporto di due del Sagf di Auronzo, hanno immobilizzato la gamba dell'infortunato, per una probabile frattura, e, dopo averlo caricato in barella, lo hanno trasportato a spalla per 40 metri fino alla strada, dove lo hanno affidato all'ambulanza diretta all'ospedale di Pieve di Cadore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Escursionista trevigiano scivola nel grato di un torrente per 15 metri

TrevisoToday è in caricamento