Cronaca

Esercitazione europea SEQUANA 2016: a Parigi anche i vigili del fuoco di Treviso

In Francia i vigili del fuoco anche di Spagna, Belgio e Repubblica ceca, oltre a 900 soccorritori e 140 poliziotti. Simulata un'alluvione in centro città

Un'immagine dell'esercitazione

TREVISO Dalla mattina del 12 marzo fino alla sera del giorno successivo, uomini e mezzi dei comandi del Veneto e del nucleo TLC (telecomunicazioni) della Direzione Interregionale sono stati impegnati nell’esercitazione europea SEQUANA 2016. L’attività, volta a collaudare il sistema di protezione civile sia nazionale che internazionale, ha coinvolto 5 province, 900 soccorritori e 140 poliziotti. Oltre all’Italia, presente con 30 vigili del fuoco di cui ben 6 da Treviso, hanno partecipato: la Spagna, la Repubblica Ceca e il Belgio.

E’ stata simulata un’alluvione in cui la Senna, la Marna e la Yonne hanno rotto gli argini ed allagato diversi comuni, tra cui Parigi. A Saint Denis, non lontano dalla capitale, dove ha operato il team italiano insieme ai colleghi francesi, è stato effettuato un test di interoperabilità con uno stendimento di manichette misto per sostituire una delle motopompe italiane, utilizzata successivamente per un altro intervento, su richiesta dell’autorità locale. Particolare attenzione è stata rivolta all’interazione ed alla comunicazione con la popolazione.

L’esercitazione voleva essere il punto di partenza per una diffusione capillare della cultura della sicurezza in materia di alluvione. A Parigi, al Champ de Mars è stato predisposto un sito di informazione in cui, tra le altre cose, si poteva assistere ad una simulazione in 3D dell’inondazione dell’Ile de France, ed osservare da vicino i mezzi di soccorso. Nel bacino de la Villette è stato simulato il salvataggio di alcune persone cadute in acqua ed è stata allestita una mostra di mezzi ed attrezzature.

vigili del fuoco 2-2-2

vigili del fuoco 1-3

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esercitazione europea SEQUANA 2016: a Parigi anche i vigili del fuoco di Treviso

TrevisoToday è in caricamento