Cronaca

Ricerca persone disperse: addestramento sul Cansiglio

Saranno i soccorsi alpini di Treviso, Belluno e Pordenone i protagonisti della giornata di domenica lungo i pendii di Fregona e Piancavallo

TREVISO Condividere esperienze e metodologie, conoscersi reciprocamente per migliorare l'attività di squadra, affinare l'utilizzo delle nuove tecnologie da impiegare nelle emergenze: sono alcune delle finalità cui punta l'esercitazione congiunta Veneto-Friuli Venezia Giulia in programma sulla Piana del Cansiglio domenica e che vedrà all'opera una cinquantina di soccorritori delle Stazioni di Alpago, Prealpi Trevigiane e Pordenone, chiamati spesso a intervenire assieme su terreni confinanti. Tema dell'addestramento interregionale: la ricerca delle persone disperse.

Una giornata intensa quella di domenica prossima, che prenderà via al mattino dedicato interamente alla formazione degli aspiranti Osa, Operatori di Soccorso alpino, concentrati sul 'modulo' relativo alla ricerca dei dispersi. Una prima lezione teorica di introduzione all'argomento, tenuta da personale docente del Soccorso alpino, sarà relativa all'anamnesi, ovvero al reperimento di tutte le informazioni necessarie da famigliari e conoscenti, alla preparazione del campo base, alle azioni da intraprendere successivamente, ricerca dell’automezzo, azioni di tracciabilità con sms locator o individuazione cella telefonica e oltre. Si proseguirà con la parte pratica, attraverso la simulazione di diversi scenari nei quali sarà ricreata fedelmente la ricerca. A rotazione tutti gli operatori dovranno procedere con l'individuazione e geolocalizzazione tramite Gps degli oggetti e dei reperti lasciati nell'area, trasmessi poi al campo base per limitare la zona di indagine registrata su modello cartografico e dovranno poi applicare le diverse metodologie di ricerca.

Dalle 13, partirà l'esercitazione congiunta vera e propria, con le squadre suddivise in aree di ricerca comprese tra la Piana del Cansiglio e le creste soprastanti, da Fregona verso Palantina e Piancavallo. Dalle 15 alle 16.30 sarà inoltre presente l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore per effettuare simulazioni di ricerca con nuove termocamere ad alta risoluzione, il tutto sarà poi provato via terra dai soccorritori sia durante la ore diurne che notturne. Fondamentali in ogni intervento di soccorso sono le comunicazioni, rese spesso difficoltose, come peraltro accade in Cansiglio, dall'assenza di una adeguata copertura della rete telefonica che può ostacolare situazioni critiche di emergenza sanitaria. Per consentire la buona riuscita dell'esercitazione quindi saranno installati due ponti radio mobili, uno di proprietà del Soccorso alpino Dolomiti Bellunesi e uno di proprietà della Stazione di Pordenone. Sul posto il Centro mobile di coordinamento del Soccorso alpino Dolomiti Bellunesi e diverse unità cinofile da ricerca di superficie. Parteciperanno inoltre il Corpo forestale dello Stato e il Corpo forestale regionale del Friuli Venezia Giulia, Stazione di Aviano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricerca persone disperse: addestramento sul Cansiglio

TrevisoToday è in caricamento