Bomba ad alto potenziale esplosa a Treviso: indaga la polizia

L'esplosione domenica sera, verso le 21.15, in via Zorzetto, di fronte al Pam. L'ordigno ha danneggiato i vetri blindati del supermercato. Annerito il muro della vicina Banca Nazionale del Lavoro

Una pattuglia della poliza locale

Un forte boato, un'esplosione improvvisa. Questo quanto accaduto domenica sera, verso le ore 21.15 (a poca distanza dall'orario del coprifuoco), all'ingresso del supermercato Pam di via Zorzetto, in pieno centro a Treviso. Sul posto, chiamati da diversi residenti preoccupati, sono subito intervenuti molteplici agenti della polizia e della polizia locale, oltre ai tecnici della scientifica che si sono subito adoperati per tutti i rilievi del caso. Lo scoppio ha in ogni caso colpito la porta antisfondamento del market, danneggiando la vetrata blindata e annerendo il muro della vicina filiale della Bnl. Tutta l'area è stata comunque subito interdetta al traffico veicolare e al passaggio di curiosi, così da permettere l'inevitabile inizio delle indagini che ovviamente proseguiranno anche nella giornata di oggi, lunedì, quando verranno probabilmente visionate le telecamere di sicurezza presenti in zona. Si tratterebbe, in base ai danni provocati, di un ordigno ad alto potenziale. Gli artificieri stanno svolgendo le analisi del caso su ciò che resta della bomba.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Se n'é andata Paola Maiorana, voce storica delle radio private trevigiane

  • Covid, Zaia: «Treviso è in area critica per i ricoveri ospedalieri»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento