Ruba 17mila euro a un pensionato in tre mesi: arrestato, finisce in carcere

Un cittadino di origini marocchine domiciliato in provincia di Belluno è stato arresto in flagrante a Refrontolo dai carabinieri di Pieve di Soligo. Ora si trova a Santa Bona

La refurtiva sequestrata dai carabinieri

I carabinieri di Pieve di Soligo hanno arrestato in flagranza di reato per estorsione un venditore ambulante marocchino domiciliato a Quero (in provincia di Belluno). L'uomo è stato fermato all'interno di un'abitazione di Refrontolo dove vive pensionato italiano da cui il malvivente si era appena fatto dare mille euro. Accertamenti dei militari dell'Arma hanno fatto emergere come il truffatore da circa tre mesi stesse rubando soldi al pensionato, per una somma complessiva di 17mila euro. L'uomo si trova ora nel carcere di Treviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Schianto tra camion, chiuso il tratto Portogruaro-San Stino della A4

Torna su
TrevisoToday è in caricamento