Cronaca Preganziol

Evade dai domiciliari per andare a bere nei bacari di Venezia

Terminato il giro di bevute un 50enne pluripregiudicato residente a Preganziol ha chiamato i carabinieri in Piazzale Roma e ha chiesto, senza successo, di essere portato in carcere

Si è allontanato dalla sua casa di Preganziol, dov'era agli arresti domiciliari, per fare un tour dei bacari di Venezia e, dopo la bevuta, si è autodenunciato ai carabinieri con una precisa richiesta: «Portatemi in carcere».

Carabinieri Piazzale Roma (1)-2-2

Protagonista della rocambolesca vicenda un uomo di 50 anni, pluripregiudicato e residente nella Marca. Quando i militari dell'Arma l'hanno raggiunto in piazzale Roma, l'uomo, ha ammesso candidamente di essersi recato a Venezia per svago, passando tutta la giornata tra bar e vari altri locali del capoluogo veneziano. La sua richiesta di essere ricondotto in carcere non è stata ascoltata dai carabinieri: su disposizione del magistrato di turno, infatti, il 50enne è stato ristretto nuovamente ai domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dai domiciliari per andare a bere nei bacari di Venezia

TrevisoToday è in caricamento