rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Resana

Cani in cerca di casa, imprenditore riesce a sistemarne 47 in tre mesi

Francesco Brazzale, di Resana, ha fatto così risparmiare ai Comuni circa 38mila euro, evitando che gli animali venissero affidati al Rifugio di Ponzano a spese delle amministrazioni

Un'iniziativa che farà risparmiare ai Comuni oltre 38mila euro, almeno virtualmente, quella di un imprenditore di Resana. Francesco Brazzale - ritporta La Tribuna di Trevso - ha lanciato un'iniziativa, "Adottiamo un cane della Castellana", che ha raccolto in pochi mesi decine di adesioni.

In poco più di tre mesi sono stati adottati ben 47 cani, con un notevole sollievo per il Rifugio del Cane di Ponzano Veneto e, quindi, per le casse dei Comuni che sostengono le spese di alloggio degli animali abbandonati, a seconda dal numero di esemplari trovati e dal tempo di permanenza presso il rifugio. Castelfranco Veneto, per esempio, paga in media diecimila euro l'anno, tra i tremila e i quattromila Castello di Godego, Vedelago e Loria.

Calcolando il numero di cani trovati e affidati a nuovi padroni da Brazzale e un tempo ipotetico di permanenza a Ponzano di un anno, il risparmio per i Comuni sfiora quindi i quarantamila euro. Brazzale e altri volontari accolgono in casa i cani senza proprietario una volta che il loro periodo di permanenza presso il canile veterinario provinciale è scaduto. Poi inizia il tam tam per l'adozione, soprattutto tramite locandine, e la selezione accurata di nuovi padroni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cani in cerca di casa, imprenditore riesce a sistemarne 47 in tre mesi

TrevisoToday è in caricamento