rotate-mobile
Cronaca

"Il bimbo non è tuo", medium consiglia il test del dna, lei fa causa

Una mamma in dolce attesa ha deciso di chiedere i danni al "consulente" che ha suggerito al marito di indagare sulla paternità del figlio in arrivo

Non curante del detto "Tra moglie e marito non mettere il dito", un medium ha dato a uno dei suoi clienti un consiglio che rischia di far saltare il suo matrimonio. E la moglie non ci sta.

"Il bambino non è tuo", questa la rivelazione choc fatta dal "consulente" al cliente, un "affezionato" impiegato trevigiano di 33 anni, che senza pensarci due volte ha deciso di seguire il suggerimento del medium e indagare sulla paternità del figlio in arrivo.

Iniziativa non gradita dalla moglie, che ha quindi deciso di fare causa al medium e di chiedergli un adeguato risarcimento danni per la reputazione rovinata e la serenità familiare mandata in frantumi.

La donna si dice innocente, ma il marito sembra credere più al medium che alla moglie, tanto da chiedere che venga effettuato il test del dna.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il bimbo non è tuo", medium consiglia il test del dna, lei fa causa

TrevisoToday è in caricamento