menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La storica fabbrica Fervet viene messa all'asta per 5 milioni di Euro

L'azienda di Castelfranco, specializzata in carrozze ferroviarie era fallita quasi due anni fa. La vendita è stata fissata per il giorno 10 Giugno 2015

CASTELFRANCO VENETO- Un pezzo di storia trevigiana se ne va per sempre. Dopo oltre cento anni di attività in cui da piccola realtà si era trasformata in un'eccellenza industriale, la Fervet di Castelfranco Veneto chiude per sempre i battenti e viene messa all'asta.

La decisione è stata presa nelle scorse ore dal curatore fallimentare Dino Biasotto, che ha disposto la vendita al miglior offerente del complesso industriale di Borgo Pieve per una base d'asta che parte da 5 milioni e 75 mila euro. Come riportato da alcuni quotidiani locali, il sito della fabbrica, inaugurata il 3 maggio del 1908, si estende su oltre 91mila metri quadrati e comprende svariati edifici tra cui capannoni, uffici, locali tecnici, spogliatoi e mense per gli operai, molti bisognosi di ristrutturazione, in particolare al tetto. C’è persino un’ala, attualmente sigillata, dove veniva effettuata l’eliminazione dell’amianto dalle carrozze. Il complesso infine dispone anche di un piccolo scalo ferroviario privato.

Oltre all'azienda in sè, specializzata nella costruzione e nella riparazione di carrozze ferroviarie, verranno messi in vendita anche tutti gli altri oggetti che si trovano all'interno degli stabili: impianti ed apparecchiature per le lavorazioni, attrezzi, scaffalature e arredi, nonché mobili e apparecchi informatici degli uffici. In questo caso il prezzo complessivo è stato fissato a quota 469mila euro. La stima totale è stata però decurtata di circa 3 milioni di euro, tenendo conto che l'eventuale acquirente dovrà effettuare una bonifica dell'area: nel suolo, infatti, sono stati rilevati livelli di inquinanti, metalli ed idrocarburi, superiori alla norma. Le offerte dovranno pervenire entro le 11 del 9 giugno prossimo, il giorno successivo, alla stessa ora, è prevista l'apertura delle buste. Da quel momento in poi, una parte storica dell'industria veneta cesserà per sempre di esistere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Vaccinazioni, Benazzi difende l'infermiera: «Non è una No Vax»

  • Attualità

    Vax Day per i 70enni: «Code in mattinata, rifiuti per AstraZeneca»

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento