menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fingono di essere stati derubati dei soldi delle slot machines: in due nei guai

I due imprenditori vicentini hanno sporto una falsa denuncia, dichiarando di essere stati derubati ad Asolo, per cercare di ricavare un introito illegittimo

Sono stati segnalati in stato di libertà all'Autorità giudiziaria, per il reato di simulazione di reato, due vicentini originari di Marostica ma residenti a Bassano del Grappa, L.N di 51 anni e L.D. di 41, titolari della società "Las Vegas giochi srl". In due, il 30 maggio scorso, si erano difatti recati presso i militari di Bassano falsamente denunciando di essere stati derubati da ignoti di 2.700 euro contenuta all'interno di alcune slot machines installate presso il bar Nduia in via Cavin dei Cavai ad Asolo. L'obiettivo, secondo i carabinieri, era quello di ricavare un un utile sottraendolo all'erario dello Stato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Attualità

Veneto in zona arancione: cosa si può fare da martedì 6 aprile

Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento