Guasto al freno della Range Rover, la perizia scagiona Paolo Manente

La tragedia nel settembre del 2018. Adriana Bertolo era rimasta in auto mentre il marito era sceso per dare un'occhiata ad una casa in vendita sulle colline di Guia. Il suv, senza controllo, si schiantò causando la morte della donna

Paolo Manente e la moglie

E' stato un guasto all'impianto elettrico a causare il tremendo incidente in cui quasi un anno e mezzo fa (era il settembre del 2018) morì Adriana Bertolo, la 72enne moglie di Paolo Manente, ex primario di oncologia dell'ospedale di Castelfranco. E' questo il risultato a cui è giunta la "super perizia" disposta dal sostituto procuratore Davide Romanelli e il cui esito ha portato all'archiviazione del fascicolo a carico di Manente, che era stato indagato con l'ipotesi di reato di omicidio colposo.

La tragedia era avvenuta nel pomeriggio del 16 settembre del 2018. La donna era rimasta in auto mentre Manente era sceso per dare un'occhiata ad una casa in vendita sulle colline di Guia. La vettura ad un certo punto ha ripreso la marcia lanciandosi senza controllo giù per la discesa, una corsa sempre più veloce per quasi due chilometri, durante la quale la donna avrebbe cercato di mantenere in strada la Range Rover fino all'incrocio di Col San Martino, dove il mezzo si è schiantato contro un muretto all'altezza di un incrocio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Che cosa abbia causato la ripresa della marcia della vettura lungo la discesa lo ha stabilito la perizia disposta dalla Procura. In quel modello (si trattava di una Range Rover Discovery) il freno a mano si attiva automaticamente non appena viene spento il motore. Per forzare questo innesto automatico del freno di stallo occorre intervenire manualmente e disinserire i comandi automatici. Cosa che Manente, dice la perizia,  non ha fatto. Il mezzo inizialmente era  rimasto fermo per scivolare lungo la discesa solo qualche minuto dopo. L'esame tecnico dice che a quel punto a staccare il freno è stato un malfunzionamento dell'impianto elettrico e che quindi nessuna responsabilità può essere attribuita all'ex primario di Castelfranco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

  • Covid nelle scuole della Marca: 8 classi in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento