Bon Bozzolla fa 25 anni, domenica 5 novembre le celebrazioni

Il presidente Bubola: “Il percorso che abbiamo fatto finora con la comunità solighese ci dice che siamo oggi a un nuovo punto di partenza per progettare il futuro con ancora tanti stimoli, idee ed entusiasmo”

FARRA DI SOLIGO Il 5 novembre di 25 anni fa la Regione del Veneto, approvandone lo statuto di IPAB fondava l’Istituto Bon Bozzolla come lo conosciamo oggi. Domenica 5 novembre 2017 è, dunque, la data in cui l’Ente, il personale, gli ospiti, i loro familiari, e tutta la comunità di Farra di Soligo festeggeranno questo importante traguardo, guardando al futuro. Sarà una giornata ricca di momenti di festa e ufficiali che vedranno la partecipazione di Istituzioni e autorità e di tutti coloro che dal 1992 hanno contribuito alla storia dell’Istituto.

Il tutto prenderà il via alle ore 10.30 con la Santa Messa celebrata da mons. Martino Zagonel, vicario vescovile della Diocesi di Vittorio Veneto, alla quale seguirà il pranzo di comunità con gli ospiti, i familiari, i tanti volontari e tutto il personale. Attesi oltre 250 invitati. Aperta a tutta la cittadinanza, dopo un ampio spazio dedicato alla musica, con il concerto della Band concertoGrosso, e alla danza, con l’esibizione della scuola Melody Danz di Pieve di Soligo, si terrà, alle ore 16.00, la presentazione degli imminenti lavori di ristrutturazione edilizia, ampliamento, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico della struttura. Di seguito, poi, alla presenza del Consiglio di Amministrazione, del Sindaco di Farra di Soligo, Giuseppe Nardi, e delle autorità, ai tanti che con il loro impegno e lavoro hanno contribuito alla storia dell’Istituto, saranno consegnati alcuni speciali riconoscimenti per questo 25° anniversario. A battere il tempo delle celebrazioni Mattia Zanardo, giornalista. A conclusione, accompagnati dall’esibizione del Coro degli Alpini di Col San Martino, un brindisi al futuro e il taglio della torta del 25°.

Oltre ai convegni che il Bon Bozzolla ha voluto promuovere per innovare il proprio ruolo nel territorio e rilanciare conoscenze, metodologie e lavoro di rete, da quello per approfondire il tema della domiciliarità a quello dedicato al benessere dell’anziano nei centri di servizio, le tante e diverse occasioni di incontro e condivisione tra ospiti e comunità hanno avuto quest’anno un valore speciale. Un percorso che negli scorsi mesi ha visto iniziative quali la mostra fotografica sul vecchio Ospedale del Soligo, il progetto intergenerazionale di street art coi ragazzi del comune e quello di fumetto con i bambini della scuola dell’infanzia, i cui lavori sono stati esposti in occasione dell’ormai tradizionale evento “Bon Bozzolla Porte Aperte”, il Pizza Party con le associazioni sportive e poi ancora, la Festa dei nonni con quelle musicali. Il ricco programma non finirà domenica, ma continuerà il prossimo 25 novembre con un altro appuntamento formativo rivolto ai professionisti dell’assistenza: questa volta si parlerà di Terapia Occupazionale. L’intero calendario del 25° è patrocinato dalla Regione del Veneto, dalla Provincia di Treviso, dal Comune di Farra di Soligo e dall’ULSS 2 Marca Trevigiana.

“Il percorso che abbiamo fatto finora ci dice che siamo oggi a un nuovo punto di partenza per progettare il futuro con ancora tanti stimoli, idee ed entusiasmo - ha detto Giuseppe Bubola, presidente dell’Istituto Bon Bozzolla -. Domenica 5 novembre festeggeremo insieme una data importantissima, venticinque anni della nostra storia fatta di persone, di lavoro e tanto impegno. Un impegno che vogliamo condividere con tutta la comunità solighese e con quanti, nel tempo, hanno preso parte alla vita e ai numerosissimi progetti rivolti ai nostri anziani”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Telepass: «Due anni di canone gratuito per i residenti nella Marca»

  • Corre in strada nuda e insanguinata: i residenti chiamano la Polizia

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

  • Schianto all'alba, il padre del 27enne: «Basta, Salvo non era un alcolizzato»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento