Farra di soligo: pubblicità, si cambia

A Farra di Soligo entra in vigore un nuovo regolamento comunale per “riordinare” cartelli, cartelloni, insegne e segnaletiche pubblicitarie

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

FARRA DI SOLIGO - Il Consiglio Comunale ha approvato un nuovo regolamento per la disciplina dei mezzi pubblicitari: l'obiettivo è "riordinare" tutte le insegne d'esercizio, preinsegne, locandine, cartelli e striscioni esposti al pubblico.

"Si tratta di un intervento che stiamo preparando da tempo - commenta Ferruccio Spadetto, Assessore comunale a Bilancio, Tributi, Attività Produttive e Commercio - e rappresenta una misura concreta a favore della riqualificazione del nostro territorio".

Primo passo per il riassetto della segnaletica pubblicitaria è stato il suo censimento: sono stati controllati 2.300 cartelli pubblicitari, tra pubblici e privati, installati in tutto il territorio comunale.

Sono state quindi individuate aree precise per le pubblicità: per quanto riguarda i cartelli a carattere commerciale e ricettizio (come cantine, agriturismi e ristoranti) il nuovo regolamento comunale ha designato alcuni punti nei quali saranno posizionati i co-sitting, strutture destinare ad ospitare fino a sei cartelli.

Presso il Comune di Farra di Soligo sono stati predisposti dei moduli semplificati, compilando i quali gli interessati potranno presentare domanda: saranno gli uffici comunali a curare le pratiche per l'autorizzazione, che durerà 3 anni.

"Gli interessati hanno 12 mesi di tempo per adeguarsi al nuovo regolamento senza incorrere in sanzioni", annuncia Spadetto.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento