Fassa Bortolo: Governo e Camere di Commercio a sostegno dell'azienda trevigiana

I presidenti delle Camere di Commercio di Enna e Treviso si sono schierati a sostegno dell'azienda trevigiana dopo il clamore suscitato dai ritardi nei lavori per il nuovo stabilimento

SPRESIANO Hanno suscitato non poco clamore nell'opinione pubblica le difficoltà riscontrate dalla trevigiana Fassa Bortolo nell'apertura di un nuovo stabilimento a Enna, in Sicilia. A distanza di ben quattro anni infatti la richiesta dell'azienda trevigiana è ancora in attesa di approvazione dalla soprintendenza di Enna che sembra proprio non voler sbloccare un investimento da 25 milioni di euro che porterebbe a circa cento nuove assunzioni tra occupati diretti e indiretti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una situazione ai limiti dell'assurdo nella quale hanno deciso di intervenire il Governo e anche i vertici delle Camere di Commercio trevigiane e sicule. Nelle scorse ore il presidente della Camera di Commercio di Treviso-Belluno, Mario Pozza, ha voluto telefonare al collega della Camera di Commercio di Palermo-Enna, Alessandro Albanese. I due presidenti si sono dichiarati disponibili ad accompagnare l'imprenditore di Spresiano Paolo Fassa per concludere l'iter autorizzatorio che consentirà di dare il via al nuovo stabilimento siciliano di Fassa Bortolo, bloccato finora dalla scoperta di alcuni reperti archeologici che impedirebbero il via libera alla costruzione del nuovo stabilimento su un sito di grande rilevanza storica. "Le Camere di Commercio – affermano il presidente Pozza e il presidente  Albanese - sono a fianco delle imprese, soprattutto laddove è possibile sviluppare programmi imprenditoriali che portano lavoro e favoriscono la crescita economica del Paese. Fassa Bortolo avrà da oggi tutto il nostro pieno sostegno." Una dichiarazione che, già da lunedì 19 febbraio, potrebbe portare a importanti sviluppi per la realizzazione del nuovo impianto nella località S. Nicolella del comune di Agira.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Azienda trevigiana investe 2mila euro a dipendente per corsi e viaggi all'estero

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Monfumo, Cornuda e Pederobba: raffica di allagamenti, strade come fiumi

  • Malore improvviso, 40enne ricoverato in elisoccorso: è gravissimo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento