rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Cronaca Spresiano

Caso yacht Blanca, nuovo sequestro a Paolo Fassa: 5,5 milioni

All'inchiesta della Procura di Milano che a gennaio aveva messo i sigilli all'imbarcazione, si aggiunge ora l'indagine della Procura di Genova che ha accusa l'imprenditore di aver sottratto al Fisco 21 milioni di euro

Sequestro preventivo per oltre 5,5 euro da parte dei Finanzieri del Comando Provinciale di Genova per reati tributari sulla fittizia residenza fiscale all’estero (in Gran Bretagna) di due società riconducibili a Paolo Fassa, imprenditore trevigiano del calcestruzzo. Il sequestro è stato disposto dal Gip del Tribunale di Genova, su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Il provvedimento arriva al termine di indagini di polizia giudiziaria e di polizia economico-finanziaria condotte dalla Guardia di Finanza di Genova e che hanno permesso di appurare come le due società inglesi, solo formalmente amministrate da un cittadino italiano di 70 anni, residente in Svizzera, Giuseppe Parodi, risultato essere un prestanome, fossero in realtà società di comodo create al solo scopo di schermare il leasing dello yacht di lusso "Blanca", ormeggiato presso la marina di Genova-Aeroporto da parte dell’imprenditore e già posto sotto sequestro nel gennaio scorso su un'inchiesta della Procura di Milano sempre riguardante l'imbarcazione.

Al termine delle attività ispettive, le fiamme gialle genovesi hanno segnalato alla Procura della Repubblica del capoluogo ligure i due soggetti per il reato di omessa presentazione della dichiarazione dei redditi da parte delle due società “esterovestite” che, nel periodo dal 2014 al 2019, hanno sottratto al Fisco italiano redditi per circa 21 milioni di euro, omettendo il pagamento delle imposte per oltre 5,5 milioni di euro.

guardia di finanza-6-2-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso yacht Blanca, nuovo sequestro a Paolo Fassa: 5,5 milioni

TrevisoToday è in caricamento