menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festa del Popolo Veneto: cinquemila studenti in concorso per l'identità

Arte, enogastronomia, storia e misteri in 160 progetti creativi realizzati dagli studenti di 113 scuole del Veneto e italiane dell'Istria e della città di Fiume. Il VI Concorso è stato voluto da Regione del Veneto e realizzato da Unpli Veneto con il MIUR

TREVISO Oltre cinquemila studenti delle scuole materne, primarie e secondarie, non solo della regione Veneto ma anche croate e slovene, hanno avuto la possibilità di gareggiare per contendersi il premio istituito all'interno della VI edizione del bando di concorso dal titolo “Tutela, valorizzazione e promozione del patrimonio linguistico e culturale Veneto” (Lg.Reg.8/2007) fortemente voluto dall’Assessorato all’Identità Veneta della Regione, dal MIUR – Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto e dall’Unpli, l’Unione delle Pro Loco del Veneto e inserito in occasione della Giornata del Popolo Veneto che si celebra il 25 Marzo.

Obiettivo del concorso: avvicinare le nuove generazioni al patrimonio culturale e territoriale veneto, promuovere il senso di appartenenza, stimolare l'attività di ricerca e valorizzazione delle tradizioni nelle sue molteplici sfaccettature. Prezioso il supporto delle Pro Loco che collaborano fattivamente con le scuole in questa lungimirante iniziativa. I progetti multimediali in gara verranno premiati durante la cerimonia che si svolgerà Venerdì 24 marzo presso l'Istituto Provinciale per l'Infanzia “Santa Maria della Pietà” (Castello) Venezia, con inizio alle 9,30 e che vedrà la presenza e l'intervento dell'Assessore all’Identità Veneta – Regione del Veneto, Cristiano Corazzari; il Direttore Generale del Miur-USR Veneto, Daniela Beltrame; il Presidente dell’Unpli Veneto, Giovanni Follador, il Presidente Nazionale dell'Unpli, Antonino La Spina, il vice presidente Unione Italiana (Slovenia e Croazia), Marianna Jelicich Bui?  e lo scrittore e direttore artistico del Festival “Spettacoli di Mistero”, Alberto Toso Fei.

“La conferma dello straordinario interesse per questo concorso – spiega Cristiano Corazzari, Assessore alla Cultura, Regione del Veneto - viene fornita dai numeri: oltre 5mila partecipanti, 113 scuole (17 di Padova, 6 di Rovigo, 14 sia dalla provincia di Treviso che in quella di Belluno, 16 dalla provincia di Venezia, 22 da Verona, 12 di Vicenza, 10 dalla Croazia e 2 dalla Slovenia), in tutto 160 elaborati. Si tratta di una risposta entusiastica che rafforza il valore di questa iniziativa. Il concorso non si esaurisce qui, ma trova valorizzazione anche nella continua implementazione della mediateca realizzata dall'Unpli regionale: una biblioteca virtuale contenente il ricchissimo archivio identitario veneto, dalle leggende popolari ai racconti di guerra, dai componimenti musicali alle ricette”.

In questi sei anni sono più di 20mila gli studenti che hanno preso parte a questa iniziativa, con 730 progetti, un numero che continua a crescere di edizione in edizione, dimostrando come la ricerca e la valorizzazione della propria identità rappresenti un valore anche per le nuove generazioni. Venerdì mattina saranno consegnati 31 premi ad altrettante classi/scuole vincitrici, dai 400 ai 750 euro. Gli elaborati sono stati valutati dalla commissione giudicante nei tre ambiti previsti: la lingua veneta: creatività nel teatro, nella musica e nella poesia; il territorio regionale con il suo patrimonio storico-artistico ed enogastronomico; raccogliere, raccontare, drammatizzare leggende e misteri del territorio e dei giochi popolari.

La novità di questa sesta edizione è che la Festa del Popolo Veneto parte da Venezia ma si irraggia in tutta la regione con sette tappe, una per provincia – spiega il Presidente Unpli Veneto, Giovanni Follador – da tempo si sentiva infatti l’esigenza di far conoscere questo evento e di ampliarne la partecipazione sul territorio, anche per dare la giusta visibilità ai lavori di migliaia di ragazzi.  Ringrazio le nostro Pro Loco che si sono messe a disposizione delle scuole per aiutare i ragazzi nel compito di tutelare e promuovere le piccole e grandi storie che compongono l'identità culturale della nostra regione". In ogni provincia farà tappa la Festa del Popolo Veneto con mattinate animate da migliaia di studenti: i loro lavori saranno esposti o portati in scena (attraverso commedie, musiche, poesie) secondo il seguente calendario: 30 marzo all'Istituto “B.Montagna” a Vicenza, il 4 aprile all'”Auditorium Sant'Artemio” di Treviso, il 5 aprile al “Teatro Centro Giovanni XXII” a Belluno, sempre il 5 al “Piccolo Teatro” a Padova, il 7 aprile all'”Auditorium San Nicolò” a Chioggia, il 10 aprile al  “Teatro Casa del Popolo” a Rovigo, l'11 aprile al “Teatro Parrocchiale” a Verona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento