menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al via "Vacanze dell'anima 2016": dal 16 al 24 luglio il festival esplorerà la bellezza

Il primo weekend vedrà la partecipazione domenica sera di Philippe Daverio e di Frankie Hi-Nrg mc: evento organizzato dalla ConfArtigianato Asolo e Montebelluna

ASOLO Al via la VII edizione di Vacanze dell’anima, tra Pedemontana del Grappa, Colli Asolani e Montello, promossa da Confartigianato AsoloMontebelluna, insieme a una rete di attori locali, con il patrocinio di Slow Food Italia.

Dal 16 al 24 luglio il festival esplora la bellezza, per riconoscerla e coltivarla. Sul Massiccio del Grappa, Philippe Daverio, tra gli ospiti del primo weekend, parla di bellezza: una doppia sfida, quella dell’educazione e del sentimento.

Il primo weekend del festival regala emozioni, svelando la bellezza della Costituzione italiana, le meraviglie dell’arte attraverso le parole di Christian Greco e Philippe Daverio, la magia di un dj set d’eccezione in un paesaggio mozzafiato. Prende avvio l’esplorazione della bellezza per costruire futuro.

«Il festival sta crescendo forte e sano confermando, di anno in anno, la sua doppia vocazione: vetrina per la promozione delle imprese artigiane del territorio e luogo di incontro e confronto culturale per un pubblico curioso e attento – spiega Fausto Bosa, presidente Confartigianato AsoloMontebelluna, primo promotore di "Vacanze dell'anima" –. È un progetto in cui crediamo e su cui continuiamo a investire molto e con convinzione; è un'occasione unica per promuovere il turismo culturale, valorizzando la bellezza e l'eccellenza di un territorio vivo. Possiamo dirlo: il dialogo tra impresa artigiana e cultura non solo è possibile, ma è soprattutto la scelta vincente che trasforma e migliora un territorio e la vita delle persone che lo abitano»

Si inizia sabato 16 luglio tra arte, storia e bellezza. L’edizione 2016 parte da Montebelluna, in Biblioteca Comunale. Alle 18, intervistato da Mirko Sernagiotto, appuntamento con Christian Greco, direttore del Museo Egizio di Torino, il più antico museo dedicato all’arte e alla cultura dell’Egitto antico, per la qualità delle collezioni secondo solo a Il Cairo. Un direttore giovane e appassionato, nato ad Arzignano (Vicenza), è alla guida di un’eccellenza italiana: un museo dove i reperti sono presentati per essere fruiti per la loro bellezza e nel contempo compresi come documenti storici, orientato alla ricerca e alle relazioni internazionali.

Alle 20.30, incontro con La più bella del mondo, la Costituzione italiana: introdurre la bellezza nell’articolo primo e riconoscerne il valore porterebbe a una maggiore consapevolezza e alla maturazione di un popolo che finora ha vissuto la bellezza senza coscienza. Ne discutono Serena Pellegrino, parlamentare – promotrice della proposta di introduzione della bellezza alla fine dell’art. 1 della Costituzione, per riconoscerla “quale elemento costitutivo dell’identità nazionale” -, Paolo Maddalena, vicepresidente emerito della Corte Costituzionale, e Mario Bertolissi, costituzionalista. Si chiude con Il bello del rock e la musica dei giovanissimi Mad Fellaz.

Domenica 17 luglio, si sale sul Monte Tomba già nel pomeriggio. Alle 16, Breathwalk, una passeggiata tra i boschi per respirare in natura, un’esperienza di contatto con se stessi e l’ambiente di cui facciamo parte. Alle 19 la presentazione del progetto Mappe per cercatori di bellezza, una mappatura del paesaggio affidata ai bambini e alle illustrazioni della Fondazione Št?pán Zav?el di Sarmede. La presentano il direttore artistico di Vacanze dell’anima, Loris De Martin, il presidente della Fondazione Leo Pizzol e l’illustratore Gabriel Pacheco, insieme a Italo Bosa, vicepresidente dell’IPA Terre di Asolo e Monte Grappa, territorio in cui si realizzerà l’esperimento inedito.

Alle 20, Philippe Daverio racconta della bellezza come una doppia sfida, quella dell’educazione e del sentimento, di un incontro tra creazione, arte ed emozioni, in difesa del sentimento estetico, per comprendere come ci sentiamo davanti alla bellezza, come possiamo imparare a riconoscerla e sostenerla.

Chiude Frankie hi-nrg mc, che ha fatto di impegno ed eclettismo la propria cifra stilistica. Una selezione di rap/hip-hop e musica elettronica nel suo dj set, per spaziare tra hit e tesori dell'underground, interpretando live alcuni dei suoi maggiori successi.

Arte, sentimenti, natura, moda, politica, religioni. È un unico filo rosso a unire pensieri e parole, natura e sentimenti, progetti ed esperienze: la bellezza, in continuo movimento, si rinnova e si trasforma chiedendo solo di essere riconosciuta e accolta.

Invitandoci a una riflessione condivisa, la settima edizione del festival parte da qui: dalla bellezza che attraversa e cambia le nostre vite, aggiungendo valore e speranza, dal disvelarsi delle sue molteplici e sorprendenti forme.

Moltissimi gli ospiti che arriveranno tra Pedemontana del Grappa, Colli Asolani e Montello fino al 24 luglio: Nino Pascale presidente di Slow Food, il chitarrista Emanuele Segre, Umberto Galimberti, la modella Tanya Gervasi, Patrizia Laquidara, l’Imam Pallavicini e molti altri, per concludere con l’alpinista Simone Moro.

Vacanze dell’anima è un progetto corale, occasione per ripensare il territorio, attivare la cittadinanza e i visitatori, che vede come capofila Confartigianato AsoloMontebelluna, a cui si affianca una rete diffusa di attori pubblici e privati: istituzioni locali, categorie economiche, associazioni e imprese. Promosso e patrocinato da 13 Comuni e ideato da Loris De Martin, il festival è sostenuto da Treviso Glocal e da Ebav-Ente Bilaterale Artigianato Veneto, insieme a numerose aziende locali. Sinergico al piano strategico delle IPA Terre di Asolo e Monte Grappa e IPA Montello Piave Sile, l’evento è patrocinato dalla Regione Veneto. A stimolare e accompagnare questo percorso, la collaborazione straordinaria di Slow Food Italia, che ha rinnovato il suo patrocinio.

Territorio da scoprire è il titolo delle iniziative collaterali. Sapori dell’anima propone speciali menù a km0 serviti dai ristoratori locali, degustazioni e mostre mercato. Tre le mostre collegate al tema del festival: al Museo di Montebelluna si svela il rapporto tra Scienza e sport, la mostra al Civico di Asolo valorizza i cereali antichi e la Fornace di Asolo ospita Genesi. La bellezza del Gesto nell'artigianato del territorio (esposizione che domenica 17 verrà visitata da Philippe Daverio prima di salire sul Monte Tomba). Anche quest’anno il percorso del festival incrocia quello della rassegna Gioie Musicali attraverso concerti e spettacoli. Le esperienze nel paesaggio accompagnano a una riscoperta della bellezza in noi stessi e nell’ambiente, tra passeggiate e laboratori in natura.

Una grande novità per l’edizione 2016: Vacanze dell’anima esplora un nuovo territorio e a settembre si avrà la prima edizione siciliana della rassegna che da anni abita Pedemontana del Grappa, Colli Asolani e Montello. Dal 9 all’11 verrà riproposta in cinque comuni della provincia di Messina, a ridosso dei Nebrodi. Si tratta di un primo gemellaggio tra luoghi solo fisicamente lontani, che desiderano dialogare tra loro, con l’obiettivo di creare nuove sensibilità e nuovi percorsi turistici, sostenendo concretamente territori ancora da scoprire. Per l’edizione veneta di luglio sono stati predisposti pacchetti turistici abbinati al festival, che invitano a godere del programma, della bellezza e dell’accoglienza della Marca Trevigiana. Per l’edizione siciliana di settembre si offriranno occasioni di viaggio per abbinare turismo, riflessioni e bellezza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento