rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Conegliano

La figlia muore: le prosciuga il conto per non dare i soldi al genero

Una donna di 76 anni a poche ore dalla scomparsa inaspettata della figlia di 53 anni è riuscita ad andare in banca per un "insolito" bonifico

CONEGLIANO — Non vuole che il genero si appropri dei soldi della figlia appena morta, le svuota il conto in banca. La protagonista è una coneglianese di 76 anni che, in un momento in cui tutti non si riuscivano a spiegare una scomparsa improvvisa, ha avuto la freddezza di recarsi in banca spacciandosi per la figlia e falsificando la firma, bonificando tutti i soldi al suo stesso conto. Tutto perché quel denaro non andasse nel conto del genero.

Come raccontano i quotidiani locali l’uomo, ignaro di tutto, avrebbe sporto querela contro ignoti. La vicenda risale allo scorso ottobre, quando una donna di 53 anni si è improvvisamente spenta nel sonno a Conegliano. Il tempo di avvisare tutti i parenti che la mamma della vittima ha subito raggiunto l’istituto di credito. Non voleva che quei soldi – circa 20mila euro - finissero nelle mani del genero. Lui ha quindi sporto querela, ma resta da capire come la banca non abbia potuto notare la differenza di età tra la proprietaria del conto e la mamma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La figlia muore: le prosciuga il conto per non dare i soldi al genero

TrevisoToday è in caricamento