rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca

Lavori di manutenzione terminati: torna in funzione la linea Treviso-Portogruaro

Con il nuovo sistema computerizzato tutti i treni, gli orari e i lavori di manutenzione della celebre linea ferroviaria saranno controllati dalla centrale operativa di Mestre

TREVISO Dopo la chiusura parziale, nei giorni scorsi, della linea ferroviaria Treviso-Portogruaro, è finalmente entrato in funzione, nella giornata di mercoledì 21 giugno, il nuovo Apparato Centrale Computerizzato Multistazione per la gestione del traffico ferroviario.

La linea, lunga complessivamente 52 km, è quindi ora gestita con tecnologie di ultima generazione dal Posto Centrale Multistazione (PCM) di Mestre, dal quale sarà possibile comandare a distanza la circolazione ferroviaria dei cinque Posti Periferici Multistazione (PPM) di San Biagio di Callalta, Ponte di Piave, Oderzo, Motta di Livenza e Pramaggiore. Saranno gestiti in sicurezza da remoto anche il Blocco Conta Assi, per il distanziamento dei treni, e i sette passaggi a livello esistenti.

L’apparato consente una gestione più efficiente della circolazione ferroviaria e dell’infrastruttura, garantisce una maggiore flessibilità nell’uso dei binari di stazione e di linea e il miglioramento degli standard di regolarità e puntualità dei treni. In caso di guasti, riduce al minimo i disservizi e consente di far viaggiare i treni, mantenendo il livello di sicurezza al massimo previsto dalle normative vigenti. Inoltre, produrrà miglioramenti anche nel coordinamento del traffico della linea Venezia-Udine verso Treviso e della Venezia-Trieste verso Portogruaro. Benefici anche nei processi di manutenzione dell’infrastruttura, grazie ai sistemi informatici di diagnostica predittiva che riducono l’insorgenza di avarie improvvise. A corredo del nuovo impianto sono stati realizzati l’upgrade delle apparecchiature di segnalamento e l’aggiornamento agli ultimi standard normativi del Sistema di Controllo della Marcia del Treno (SCMT). Più di 30 i tecnici che, in circa un anno di attività, hanno condotto le complesse operazioni di costruzione e messa in esercizio del nuovo sistema, completamente realizzato da Rete Ferroviaria Italiana. La società del Gruppo FS Italiane è infatti in grado di progettare ed eseguire in completa autonomia questo genere di interventi grazie al notevole know how tecnologico acquisito. L'investimento complessivo per l'opera pubblica ha raggiunto un valore finale di circa sette milioni di euro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori di manutenzione terminati: torna in funzione la linea Treviso-Portogruaro

TrevisoToday è in caricamento