menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Studentessa del Besta suicida, ma è uno scherzo di pessimo gusto

La giovane e delle amiche giovedì mattina hanno fatto circolare su Facebook la notizia del gesto estremo. Decine di messaggi di cordoglio, fino a quando la protagonista non è "resuscitata" con un post

TREVISO - Decine di messaggi carichi di interrogativi e dolore per quel gesto estremo, apparentemente insensato, hanno affollato la bacheca virtuale di una studentessa dell'istituto Besta di Treviso.

Come riporta il Gazzettino, amici e insegnanti in lacrime non riuscivano a credere alla notizia circolata su Facebook, giovedì mattina: una studentessa del terzo anno si era tolta la vita.

Il dolore si è trasformato in rabbia quando la giovane è "resuscitata", scrivendo sul social network: "Fioi, mi dispiace non sono morta". Lo scherzo di pessimo gusto era stato architettato insieme a delle amiche, probabilmente per vedere l'effetto che avrebbe avuto una sua scomparsa.

La trovata, però, non ha fatto ridere i più, che l'hanno trovata davvero inappropriata. Tanto che più di qualcuno si è ripromesso di non avere più a che fare con la studentessa rediviva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Dalla Rete

    Digos della Questura di Treviso, nominato il nuovo dirigente

  • Salute

    Monastier, nuova tecnica 3D per gli interventi a spalla e ginocchio

  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento