Fioriere rubate in piazza San Vito, vandali ripresi dalle videocamere di sorveglianza

Svolta nel caso scoppiato pochi giorni fa. Manildo: "Un plauso alla polizia locale. Il nuovo sistema di lettura automatica delle targhe funziona. Sbaglia chi strumentalizza"

TREVISO “Un plauso alla nostra polizia locale che, grazie al sistema di videosorveglianza, in meno di 24 ore è riuscita a consegnare ai carabinieri le immagini che incastrano i responsabili di questo reato: mi auguro vengano assicurati al più presto alla giustizia”. Così il sindaco di Treviso Giovanni Manildo in merito allo spiacevole incidente avvenuto qualche giorno fa in piazza San Vito che ha visto protagoniste due attività commerciali. 

Grazie al sistema di lettura automatica delle targhe posizionato agli ingressi delle ZTL ed al sistema Eplate già da mesi attivo sul territorio, gli agenti hanno potuto riconoscere il mezzo a bordo del quale viaggiavano i responsabili del furto. “Ora il filmato verrà consegnato ai carabinieri che istruiranno la pratica”, fa sapere il comandante della polizia locale Maurizio Tondato che, ricevuta la segnalazione, si è subito attivato. Le fioriere sono state recuperate in una località poco distante dal centro storico. “Spero che questa vicenda si risolva quanto prima e ringrazio gli agenti per il lavoro svolto. Spiace invece leggere in rete i commenti di qualche consigliere comunale che si permette di strumentalizzare il caso. Questo episodio, senz’altro deplorevole, dimostra l’efficacia del nuovo sistema di sorveglianza attivato pur in carenza di risorse, oltre all’efficacia del lavoro dei nostri agenti”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Gravissimo scontro tra uno scooter e un'auto: 24enne muore tra le braccia del fidanzato

  • L'uscita domenicale in bici finisce in tragedia: morto un ciclista investito da un'auto

  • Legato in un bosco e picchiato per vendetta: nei guai anche un'influencer trevigiana

  • Incidente in motorino, Roberto Artuso muore dissanguato in Congo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento