Tenta un furto al ristorante, scoperto dai proprietari e arrestato

L'episodio giovedì sera, poco dopo le 21.40, al “Mocambo” in Follina, in via Pradegnan. I carabinieri della stazione di Cison di Valmarino hanno accompagnato in carcere un senegalese di 26 anni

L'interno del bar ristorante "Mocambo"

Ha cercato di mettere a segno un furto all'interno di un ristorante: non si era reso conto che i proprietari erano ancora all'interno e questa scorribanda si è conclusa con l'arresto e il carcere. A finire in manette per tentato furto aggravato, C.L.M., 26enne originario del Senegal, disoccupato, pregiudicato e residente in Cison di Valmarino.

L'episodio è avvenuto alle 21.40 circa di giovedì. C.L.M. nel tentativo di commettere un furto all'interno del ristorante “Mocambo” in Follina, in via Pradegnan dopo aver scassinato una finestra sul retro, è stato sorpreso dai titolari e si è dileguato lungo la strada che porta a Cison di Valmarino. I carabinieri, allertati dalla richiesta di aiuto dei proprietari del ristorante, lo hanno intercettato e fermato. Dopo gli accertamenti del caso il 26enne, su disposizione della Procura della Repubblica di Treviso, è stato accompagnato in carcere a Treviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e marijuana in casa, brigadiere dei carabinieri in manette

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Covid, Zaia: «I dati in Veneto sono buoni, non meritiamo la zona arancione»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Se n'é andata Paola Maiorana, voce storica delle radio private trevigiane

Torna su
TrevisoToday è in caricamento