Ritrovato dai carabinieri prezioso dipinto rubato trent'anni fa a Follina

Si tratta di un olio su tela, di scuola fiamminga, raffigurante Ritratto di uomo, rubato nel 1988 a Follina da Castelletto Brandolinì, edificio storico risalente Seicento

Un dipinto del Settecento, rubato 30 anni fa da un palazzo storico nel trevigiano, è stato recuperato dai carabinieri della sezione Tutela patrimonio culturale (Tpc) di Siracusa con il supporto dei militari del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Messina e della Stazione Messina Giostra. Si tratta di un olio su tela, di scuola fiamminga, raffigurante Ritratto di uomo, rubato nel 1988 a Follina da Castelletto Brandolinì, edificio storico risalente al Seicento. L'indagine trae origine dagli abituali controlli che il comando Tutela patrimonio culturale effettua sui beni d'arte commercializzati attraverso i siti di e-commerce.  In particolare, l'attenzione dei militari si è focalizzata su un annuncio di vendita relativo a un dipinto di scuola fiamminga, la cui commercializzazione appariva sospetta. Infatti, la comparazione delle immagini pubblicate dall'inserzionista, con quelle contenute nella Banca dati dei beni culturali illecitamente sottratti, gestita dal Comando Tpc, ha permesso di accertare che l'opera era stata rubata 30 anni fa nella cittadina veneta. Denunciato dai militari un messinese di 42 anni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: tre giorni di feste e divertimento

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

  • Come pulire la lavatrice: consigli per farla tornare come nuova

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento