menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Florin Stigaciu

Florin Stigaciu

Omicidio di Fontane, processo con il rito abbreviato per i killer di Igor

Il moldavo venne ammazzato da una coltellata alla schiena che, secondo il sostituto procuratore Daniela Brunetti, il magistrato che ha coordinato le indagini, sarebbe stata inferta da Stiganciu

Ci sarà il processo in abbreviato per il 27enne Florin Stigaciu e il 28enne Rubin Xhika, accusati di concorso in omicidio volontario e tentato omicidio volontario in relazione ai tragici fatti della notte del 30 settembre scorso in cui a Fontane perse la vita il 20enne moldavo Igor Ojovanu, che insieme ad alcuni amici anche loro moldavi stava festeggiando un addio al celibato. Igor venne ammazzato da una coltellata alla schiena che, secondo il sostituto procuratore Daniela Brunetti, il magistrato che ha coordinato le indagini, sarebbe stata inferta da Stiganciu.

Sempre in abbreviato verrà giudicata anche la 28enne moldava Olga Novacov. Per lei l'accusa è quella di favoreggiamento :  avrebbe raccolto i coltelli utilizzati da Stingaciu e  Xhika dalla strada per lavarli e nasconderli. Su uno di questi, ritrovato nella casa affittata dalla compagna del 27enne romeno sono state trovate tracce di sangue sia del 27enne presunto assassino che della vittima.

Il difensore di Xhika, l'avvocato Alessandra Nava, aveva chiesto il rito alternativo condizionato al deposito delle trascrizioni di alcune intercettazioni telefoniche in cui risulterebbe che uno dei ragazzi feriti avrebbe escluso che a colpire Ojovanu potesse essere stato il 28enne albanese. "Quello (Xhika, n.d.r.) era per terra, l'avevo steso io. E' stato il romeno a tirare la coltellata" avrebbe raccontato ad un amico. L'avvocato Nava aveva chiesto anche l'abbreviato condizionato all'esito dell'udienza di opposizione alla archiviazione chiesta dalla Procura rispetto alla denuncia per rissa del difensore del 28enne contro tutti i ragazzi presenti quella sera con Ojovanu. Richiesta che però non è stata accolta dal gip Piera De Stefani, che ha fissato già le prime due date dell'udienza, il 25 settembre e il 23 ottobre prossimi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Attualità

    Occupato da Studenti Medi e Django l'ex provveditorato

  • Cronaca

    Continui furti con la tecnica dell'abbraccio: arrestata una 32enne

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento