Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Due ovuli di cocaina nascosti nelle parti intime: arrestata una 29enne

La donna, di origini indiane, era la principale pusher della comunità sikh della zona tra Oderzo, San Polo, Ormelle e Fontanelle. Operazione dei carabinieri nei giorni scorsi

FONTANELLE Due ovuli di eroina, 20 grammi in tutto, nascosti nella parti intime. Questo quanto hanno ritrovato i medici dell'ospedale di Oderzo perquisendo una donna indiana di 29 anni. L'asiatica era stata fermata poco prima e accompagnata presso il nosocomio dai carabinieri della stazione di Fontanelle che da tempo ne stavano seguendo i movimenti essendo considerata la principale spacciatrice della comunità sikh tra Ormelle, Oderzo, San Polo e Fontanelle. A segnalare la pusher ai militari erano stati alcuni cittadini che avevano notato uno strano viavai di stranieri dall'abitazione della 29enne che è stata dunque arrestata. La donna, fermata mentre era al volante della sua auto, era apparentemente “pulita”: da una prima perquisizione non era stato trovato nulla. Perciò si è deciso per approfondire l'ispezione in ospedale. Altri 20 grammi di droga sono stati rinvenuti in seguito presso la sua abitazione. Dopo l'arresto il gip, lunedì, ha variato la misura cautelare nel semplice obbligo di firma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due ovuli di cocaina nascosti nelle parti intime: arrestata una 29enne

TrevisoToday è in caricamento