Cronaca

Fontanelle: chiude il negozio e scappa con ori e gioielli dei clienti

Orefice 50enne di Gaiarine condannato a 4 mesi di reclusione e 200 euro di multa. La vicenda risale all'estate del 2014 quando improvvisamente la gioielleria "Fabergè" chiuse i battenti

FONTANELLE Un 50enne di Gaiarine, Fabrizio Faè è stato condannato mercoledì a 4 mesi di reclusione e 200 euro di multa, oltre al pagamento delle spese legali. L'uomo, ex titolare della gioielleria Fabergè di via Vallonto a Fontanelle, chiuse improvvisamente la sua attività nell'estate del 2014 sparendo nel nulla con i gioielli e monili in oro che i clienti gli avevano affidato. Il 50enne, difeso dall'avvocato Barnaba Battistella, pare scomparso nel nulla: neppure il suo legale ne ha più avuto notizie. Erano state decine i clienti che si erano affidati al gioielliere consegnandogli gioielli, sveglie e orologi di valore, chi in conto vendita, chi per eseguire dei lavori di riparazione: i querelanti saranno in tutto una quindicina quando è chiara la sparizione del 50enne e del "tesoro" che gli era stato affidato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fontanelle: chiude il negozio e scappa con ori e gioielli dei clienti

TrevisoToday è in caricamento