Fra le colline di Monfumo esperienza pilota nell'area della salute mentale

Dalla partnership fra la cooperativa sociale L'Incontro di Castelfranco Veneto con l'Ulss 8 ed il Comune di Monfumo, è nato il progetto pilota per un centro di lavoro guidato per persone con disagio psichico, con annessa azienda agricola biologica

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Fra le colline di Monfumo dall'estate 2013 è operativa l'esperienza pilota del nuovo Centro di Lavoro Guidato destinato all'inserimento di 20 persone con disagio mentale, provenienti dal territorio dell'Ulss 8 di Castelfranco Veneto. Grazie alla sensibilità dell'Amministrazione comunale di Monfumo e alla partnership con l'Ulss 8, la cooperativa sociale L'Incontro di Castelfranco Veneto ha trasformato gli annessi di Villa Corniani-Scotti ed il terreno circostante in un'azienda agricola biologica denominata Ca' Corniani; su questi spazi ha trovato ubicazione anche il Centro di Lavoro Guidato.

Le attività riabilitativo-occupazionali sono declinate in contesti diversificati in relazione ai bisogni e alle capacità della singola persona. Il Centro Diurno offre infatti agli utenti una duplice possibilità di inserimento occupazionale:

- laboratorio industriale, attraverso attività di assemblaggio;

- laboratorio agricolo, attraverso le attività della cooperativa sociale agricola biologica Ca' Corniani, dove si praticano l'allevamento di vacche razza Rendena, per ricavarne il latte, di capre Cashmere, per ricavarne la lana, a fianco ad attività di viticoltura, frutticoltura, olivicoltura, con il ripristino di antiche coltivazioni (come la mela di Monfumo), con relativi laboratori di trasformazione, compreso un piccolo agriturismo.

Tutte le attività di Ca' Corniani hanno una doppia vocazione: produttiva e didattica. Sono previsti inoltre percorsi di interesse turistico e con le scuole.

Il progetto di Monfumo, aperto al territorio, è nato per sperimentare la multifunzionalità e l'integrazione fra settori diversi. Si basa sulla condivisione fra settore pubblico e privato ed ha richiesto un investimento di circa 2 milioni di euro, tra risorse proprie della cooperativa e i contributi del Ministero dell'Economia, del Comune di Monfumo attraverso la Regione Veneto, dell'Azienda Ulss 8, con il supporto dell'Associazione VITA Giving Europe Onlus - Philip Morris Italia.

L'inaugurazione ufficiale del nuovo servizio, nato appunto per l'inclusione sociale degli utenti attraverso il lavoro, si è tenuta sabato mattina 9 novembre. Sono intervenuti Pierpaolo Baretta (sottosegretario al Ministero dell'Economia e delle finanze) insieme ai rappresentanti delle varie realtà che partecipano al progetto: Luca Mazzon (presidente della cooperativa sociale L'Incontro) e Bruno Pozzobon (presidente della cooperativa sociale agricola Ca' Corniani); Mauro Furlanetto (sindaco di Monfumo); Teresa Spaliviero (direzione amministrativa Ulss 8).

Torna su
TrevisoToday è in caricamento