rotate-mobile
Cronaca

In bici con i nipotini, Francesco Ragazzo si accascia e muore

Era un noto imprenditore trevigiano, ormai in pensione, in vacanza in Val di Fassa, in Trentino Alto Adige. Il suo cuore ha smesso di battere

Si è sentito male mentre era in vacanza in Val di Fassa, in Trentino Alto Adige, e non ce l’ha fatta a sopravvivere. Francesco Ragazzo, 72enne trevigiano era in sella alla sua bici insieme ai nipotini, quando il suo cuore ha smesso di battere intorno a mezzogiorno di mercoledì. I nipoti l’hanno visto accasciarsi a terra mentre coltivava una delle sue passioni. L’allarme è scattato subito, è intervenuto anche l’elicottero del Suem 118, ma purtroppo non c’è stato niente da fare, i soccorsi si sono rivelati vani e rianimarlo è stato impossibile.

Il 72enne soffriva di una lieve aritmia, di recente era stato sottoposto a un intervento chirurgico che aveva risolto il problema. Attualmente Francesco Ragazzo era un pensionato, ma prima esercitava  l’attività di imprenditore nel ramo dell’orologeria. I figli avevano preso il suo posto in azienda. L’uomo lascia tre figli, la moglie e ben sette nipoti. L’ultimo saluto sarà dato nella chiesa di San Bartolomeo venerdì alle 10. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In bici con i nipotini, Francesco Ragazzo si accascia e muore

TrevisoToday è in caricamento