menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rito ortodosso per Sofiya: "Il suo ultimo desiderio si chiamava Lorenzo"

Ieri, venerdì 23 marzo, si sono tenuti i funerali di Sofiya Melnyk: "Il suo sogno? avere un figlio con me"

TREVISO Un rito ortodosso presso la camera ardente dell'ospedale Ca' Foncello di Treviso. E' quello di Sofiya Melnyk, la donna ucraina uccisa e gettata in un burrone alle pendici del Monte Grappa lo scorso dicembre. In obitorio per l'ultimo saluto a Sofiya c'erano i parenti, gli amici ma anche il dottor Placido Maugeri, radiologo con il quale la donna aveva deciso di andare a vivere lasciando per sempre Daniele Pascal.

"Voleva fare il grande passo e diventare mamma - racconta tra le lacrime Maugeri, come riporta il Gazzettino di Treviso - aveva anche già scelto il nome: Lorenzo. Aveva capito che voleva dare una svolta alla sua vita". Un amore vero quello tra il medico trevigiano e la giovane Sofiya. Lei, che dopo 10 anni di convivenza con Daniel Pascal, aveva deciso di lasciarlo e iniziare una nuova vita con Maugeri. Un abbraccio tra il medico e la famiglia di Pascal, in quella stanza al fianco di Sofiya. "Non provo alcun odio nei confronti di Daniel Pascal - afferma Maugeri - l'unica cosa che vogliamo, a questo punto, è sapere cos'è successo e perchè",

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Attualità

Malore fatale in piazza: addio al medico-pilota Csaba Gombos

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento