Oltre mille persone per l'ultimo saluto a Vittoria

A portare a spalla il feretro della giovane il papà Moreno e lo zio, poi la mamma Paola e le sorelle Carolina e Rebecca, strette nel dolore

Vittoria De Paoli

Erano più di mille le persone che si  sono raccolte mercoledì pomeriggio nel campo da calcio di Crespignaga, per dare l'ultimo saluto alla giovane quattordicenne Vittoria De Paoli.

A portare a spalla il feretro il papà Moreno e lo zio, poi la mamma Paola e le sorelle Carolina e Rebecca, strette nel dolore.  Dietro di loro a passo lento Red Doctor, lo splendido purosangue inglese che la ragazza montava, con una coccarda rossa che recava una dedica speciale solo per la sua padroncina mancata troppo presto. Il mantello blu del suo cavallo, è stato adagiato sulla bara, assieme a una grande corona di fiori. Tra i celebranti don Fabio Bertuola, lo stesso sacerdote che quattro anni fa battezzo' Vittoria, per sua volonta'. In mezzo alla folla anche i genitori del giovane che lotta tra la vita e la morte all'ospedale Ca Foncello. Grande la commozione dei compagni di scuola, degli insegnanti, dei moltissimi amici, ancora increduli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Covid, Zaia: «Treviso è in area critica per i ricoveri ospedalieri»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento