Ladri in casa, stanze nel caos, il sindaco: «Furti incentivati dallo Stato»

Raffica di colpi a Santa Lucia di Piave: nel mirino dei ladri Via Asiago e Via Mareno. Il sindaco Szumski: «Multano chi non mette la mascherina ma non i malviventi»

Il passaggio dei ladri in Via Asiago (Credits: Riccardo Szumski via Facebook)

Ladri scatenati a Santa Lucia di Piave. Nel fine settimana appena trascorso sono finite nel mirino dei malviventi le abitazioni di Via Manzoni e Via Mareno. In Via Asiago, l'ultima in ordine di tempo, i ladri hanno messo sottosopra l'intera casa nel tentativo di rubare gioielli e contanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tentativi di furto, sempre a Santa Lucia di Piave, sono poi stati sventati dalla presenza dei residenti in casa o dai sistemi di allarme che hanno tenuto alla larga i ladri. Una situazione diventata emergenza nel giro di pochi giorni e che ha costretto il sindaco Riccardo Szumski a intervenire. Lunedì mattina, 12 ottobre, il primo cittadino ha pubblicato sui social le immagini del furto in casa avvenuto in Via Asiago chiedendo ai residenti di segnalare direttamente a lui eventuali nuovi episodi o movimenti sospetti. A far discutere però è stata la didascalia alla foto pubblicata da Szumski: «Mentre si aumentano di 750 uomini gli organici per scovare e multare chi all'aperto è senza "museruola" (riferendosi alle mascherine, n.d.r), nel nostro territorio continuano indisturbate le scorrerie dei ladri, incentivate a questo punto dallo Stato». Parole pesanti, rincarate poche ore più tardi da una seconda dichiarazione sempre via social: «Nessuno (a parte i ladri, facilmente in questo Stato) entra in casa mia senza un mandato di un magistrato. Un Dpcm non sovrasta altre leggi sia ben chiaro». I ladri, nel frattempo, restano a piede libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Treviso sta entrando nella terza fascia di emergenza»

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • La fortuna bacia un trevigiano: vinti 300 mila euro al "Miliardario"

  • Questo è il periodo della zucca: 4 ricette tipiche buonissime

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento